Utilizzando probiotici per la celiachia

Si stima che ben 300.000 canadesi hanno la malattia celiaca, e di questo, quasi il 90% di loro non vengono diagnosticati. Come qualcuno con la malattia celiaca me stesso, la consapevolezza celiaca è qualcosa di vicino e caro al mio cuore e la digestione è ora una delle aree su cui mi concentro con i miei clienti.

Che cos’è la celiachia?

La celiachia è una malattia autoimmune in cui si è gravemente intolleranti al glutine, una delle proteine presenti in grano, orzo, segale e avena. Se hai la celiachia e mangi glutine, danneggia i tuoi villi – le piccole crescite fingerlike responsabili dell’assorbimento dei nutrienti-nel tuo intestino tenue.

Quali alimenti comuni contengono glutine?

I cibi ovvi come pane, pasta, cracker e cereali sono i principali colpevoli di glutine; tuttavia, ci sono alcune fonti meno conosciute di glutine che se sei celiaco dovresti fare attenzione. Questi includono:

  • il granchio d’imitazione
  • salsa di soia
  • salsa worcestershire
  • un po ‘ di verdure/pollo/manzo brodi
  • alcuni condimenti per insalata
  • alcuni marinate o BARBECUE salse

trovo è mettere il cappello da investigatore se si sta mangiando senza glutine e sempre fare lo sforzo di leggere l’etichetta su cosa si sta comprando. In Canada, l’etichetta deve indicare se qualcosa contiene glutine.

Come guarisci il tuo intestino dopo la diagnosi di celiachia?

Quando inizialmente ho tagliato il glutine dalla mia dieta, non era abbastanza e la mia digestione non è migliorata enormemente con questo. Spesso, se hai la celiachia (o qualsiasi disturbo intestinale), potrebbe non essere stato diagnosticato per un bel po ‘ di tempo e la salute del tuo tratto digestivo potrebbe essere gravemente compromessa.

Se questo è il caso, la semplice rimozione del glutine non sarà sufficiente e sarà utile sottoporsi a un corretto protocollo di guarigione intestinale. Uno dei passaggi chiave in questo processo di guarigione consiste nel reinoculare l’intestino con batteri benefici dai probiotici. Garantire di rimuovere anche altre sensibilità alimentari, avere gli enzimi giusti e avere abbastanza acido gastrico è anche importante, ma per oggi voglio concentrarmi sui probiotici.

Cosa dovresti cercare in un buon probiotico?

Cerca un probiotico con un buon numero di ceppi, il che significa che include molti diversi ceppi di probiotici tra cui lactobacillus, bifido e lactococcus. Nel 75% dei casi in cui gli studi hanno valutato formule multi-specie rispetto a singole specie, la formula multi-ceppo è stata più efficace.

Vuoi anche uno che è privo di tutti gli allergeni comuni come alcune colture probiotiche includono lattosio da latte vaccino o soia, che potrebbe esacerbare ulteriormente i sintomi. Alla ricerca di un probiotico che ha garantito la consegna al tratto intestinale ed è resistente agli acidi dello stomaco è anche molto importante. Un rilascio di tempo sulla capsula aiuterà in questo modo che i batteri probiotici non vengano distrutti dall’acido dello stomaco.

Il nuovo Genuine Health advanced gut health probiotic si adatta a tutti questi criteri ed è disponibile in dosaggi da 15 miliardi e 50 miliardi, motivo per cui raccomando spesso questo prodotto ai miei clienti. Inoltre, non hanno bisogno di essere refrigerati, quindi sono perfetti da portare con te in viaggio. Sono sicuro che ti # lovehowyoufeel quando li si aggiunge nella vostra routine quotidiana troppo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.