Trattamento della rosacea con laser a colorante pulsato Di Al-Niaimi e Konika Patel Schallen

La rosacea è una comune condizione infiammatoria cutanea cronica che colpisce 415 milioni di persone in tutto il mondo . Colpisce caratteristicamente la faccia centrale e le sue caratteristiche primarie includono vampate di calore, eritema non transitorio, telangiectasia e in fasi progressive papule e pustole. Secondariamente, può essere accompagnato da bruciore, chiazze squamose secche, placche rosse, edema e manifestazioni oculari come bruciore, iperemia congiuntivale e infiammazione del coperchio .

Ci sono quattro sottotipi di rosacea: telangiectatic eritematoso, rosacea papulopustular, phymatous e sottotipi oculari . Gestione medica della condizione comporta l’uso di agonisti del recettore alfa-adrenergico, antibiotici e antiparassitari, ma è spesso incontrato con non conformità o produce risultati insoddisfacenti . Questo case report illustra la clearance che può essere ottenuta con il trattamento laser a dye a impulsi utilizzando Vbeam ® Prima.

TX1 Parametri Telangiectasia: 3×10 mm, 15.5 J/cm2, 20ms, 30/20 DCD Diffuso Rossore: 12mm 6.75 J/cm2, 3ms, Raffreddamento 10C TX2 Parametri Telangiectasia: 3×10 mm 14 J/cm2, 20ms, 30/20 DCD Diffuso Rossore: 12 mm 7.00 J/cm2, 3ms, 10 C TX 3 Parametri Telangiectasia: 3×10 mm, 15.5 J/cm2, 20ms, 10 Gradi C Diffuso Rossore: 12 mm 7.25 J/cm2, 3ms, 10 C

Figura 1.

Figura 2.

Figura 3.

Case report

Un uomo di 52 anni con caratteristiche di rosacea telangiectatica eritematosa con storia remota di trattamento antibiotico presentato per la valutazione per il trattamento laser (le figure 1-3 mostrano il paziente pre e post-trattamento).

Il nostro protocollo per il trattamento laser della rosacea con Vbeam® Prima prevede innanzitutto il trattamento di qualsiasi telangiectasia lineare vista con la dimensione dello spot 3x10mm ad un endpoint di vasospasmo e oscuramento del vaso e quindi il trattamento dell’intero viso con le dimensioni dello spot più grandi fino a 15mm. Generalmente, scegliamo ‘dispositivo di raffreddamento dinamico’ (DCD) con un 30ms di consegna dello spruzzo e 20ms di ritardo. Il raffreddamento a contatto viene utilizzato quando c’è anche un pigmento sovrastante che richiede la clearance. L ‘endpoint generale è un leggero oscuramento dell’ area con lieve edema ed eritema. Regoliamo le durate degli impulsi in base alle dimensioni del sistema vascolare e ai livelli di energia in base alla quantità di cromoforo target e al tipo di pelle. Il miglioramento viene notato dopo la prima sessione e il protocollo viene solitamente consegnato in una o tre sessioni. I trattamenti vengono ripetuti per mantenere i risultati ogni sei-dodici mesi.

Discussione

Il laser pulse-dye alla lunghezza d’onda di 595 nm è stato usato per trattare i componenti vascolari della rosacea negli ultimi tre decenni. Vbeam ® Prima è all’avanguardia nel trattamento con laser per rosacea con spot regolabili fino a 15 mm a energie di 6,5 J/cm2 che consentono un trattamento rapido ed efficace della vascolarizzazione. La dimensione ellittica di punto di 3x10mm è la scelta per trattare la telangiectasia lineare.

La singola calibratura permette le regolazioni facili della durata di impulso e dei livelli di energia per raggiungere gli endpoint desiderati sopra le varie aree del fronte secondo la dimensione dell’obiettivo e della quantità di cromoforo in ogni regione.

Spesso consideriamo il raffreddamento un “quinto parametro” in quanto l’estensione e il tipo di raffreddamento influenzano la procedura e l’esito del trattamento. Ci sono due opzioni di raffreddamento sul Vbeam® Prima, il tradizionale DCD con criogeno garantisce costantemente un raffreddamento ottimale dell’epidermide e il manipolo di raffreddamento a contatto con una gamma di temperature. Quest’ultimo è un’opzione e usato per trattare la pigmentazione diffusa o la vascolarizzazione mista e la pigmentazione.

Conclusione

La terapia laser con il laser a colorante Vbeam® Prima pulse è ben tollerata e altamente efficace nel trattamento della rosacea, fornendo clearance dei vasi, miglioramento dell’eritema e miglioramento della condizione generale della pelle che può essere utilizzata da sola o in aggiunta ad altre terapie mediche per ottimizzare il controllo.

Dichiarazione di interessi concorrenti: Konika Patel Schallen è direttore medico di Syneron-Candela, produttori del Vbeam Prima.

1. Gether L, Overgaard LK, Egeberg A, Thyssen JP. Incidenza e prevalenza della rosacea: una revisione sistematica e meta – analisi. Br J Dermatol 2018;179 (2): 282-9.
2. Il suo nome deriva dal greco antico. Classificazione standard della rosacea: Relazione del Comitato di esperti della National Rosacea Society sulla classificazione e la stadiazione della rosacea. J Am Acad Dermatol 2002;46:584-7.
3. Il suo nome deriva dal greco antico, “Gallo”, “Gallo”, “Gallo”, “Gallo”, “Gallo”. Classificazione standard e fisiopatologia della rosacea: l’aggiornamento 2017 del Comitato di esperti della National Rosacea Society. J Am Acad Dermatol 2018;78: 148-55.
4. Il suo nome deriva da quello di Bernstein, Thorpe RB, Schomacker K, et al. “Trattamento laser della rosacea.’In: Chirurgia dermatologica cosmetica (capitolo libro di testo accettato per la pubblicazione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.