Trasferisci le tue foto Polaroid su altri materiali usando le tecniche di Emulsion Lift

Grazie ad aziende come il progetto Impossible, Polaroids hanno visto una massiccia rinascita in popolarità. Mentre Fuji e altri sono usciti con altre forme di” instant film ” negli ultimi anni, Polaroid sembra ancora vedere la maggior domanda. Un vantaggio dell’utilizzo di Polaroid, è che si può effettivamente sollevare l’emulsione dal supporto e rimontare su praticamente qualsiasi superficie che ti piace.

Non è un processo rapido, ma è abbastanza semplice. Devi solo stare attento. Apre tutti i tipi di possibilità creative per coloro che vogliono fare qualcosa di un po ‘ diverso con le loro Polaroid. Il fotografo Matt Day lo descrive come una delle sue cose preferite da fare con il cinema istantaneo. Così, ha messo su un video che passa attraverso l’intero processo dall’inizio alla fine.

Il video di 24 minuti ti mostra quanto sia veloce questo processo. E mentre può sembrare un sacco di lavoro, ti consente di dare alle tue foto un tocco unico.

Il punto di partenza sono due vassoi d’acqua – uno caldo, uno freddo – e una pila di Polaroid da cui scegliere l’immagine.

Avrete anche bisogno di un paio di buone forbici affilate, vari pennelli, e qualcosa su cui trasferire l’immagine. Matt usava piccoli pezzi di carta per pittura ad acquerello. Questo documento significa che egli può immergerlo nei vassoi senza cadere a pezzi nelle sue mani. Ha usato abbastanza piccoli quadrati, che danno un bel bordo di dimensioni intorno all’immagine finale.

Per preparare la Polaroid, Matt taglia prima il bordo bianco dall’originale. Ciò consente di accedere ai vari strati di materiale che compongono la stampa.

Quindi è solo un caso di sbucciare l’immagine dal supporto nero.

La stampa in emulsione si trova sotto uno strato di plastica. Questo è ciò che normalmente protegge l’immagine dalle impronte digitali e impedisce che si graffi. C’è anche un po ‘ di supporto bianco ancora sotto l’emulsione. Il processo di sollevamento separa questi livelli rimanenti in modo da avere accesso all’immagine stessa.

Inizia sommergendo l’immagine nell’acqua calda. Quasi immediatamente, puoi iniziare a vedere fiocchi bianchi nell’acqua. Questo è il resto del supporto che si libera dall’emulsione. Più a lungo si impregna e più l’acqua è agitata, più velocemente si stacca. Poiché questo funziona gratuitamente, l’emulsione stessa inizia anche a staccarsi dal rivestimento protettivo in plastica.

Matt dice che di solito è fissato abbastanza bene ad un’estremità, e potrebbe essere necessario un po ‘ di blando con un pennello per allentare quegli ultimi piccoli bit. È un processo delicato che non puoi affrettare, e nel video, ci vogliono circa 4 minuti per separare completamente l’immagine dalla plastica, incluso un po ‘ nel mezzo che è stato accelerato.

Una volta separato, è il momento di applicare l’emulsione sulla nuova superficie. Puoi vedere l’immagine sul tipo di emulsione che galleggia nell’acqua, come un tessuto ultra sottile. Matt posiziona la carta nell’acqua e utilizza nuovamente un pennello per guidare l’emulsione sulla superficie della carta.

Una volta che l’immagine è approssimativamente nella posizione finale, e chiaro di restanti macchie bianche di supporto, è il momento di trasferirlo verso l’acqua fredda. Ciò consente a Matt di modificare la posizione e appiattire le cose senza preoccuparsi di tutti i bit che galleggiano nell’acqua nell’altra vasca. Matt dice anche che sembra più facile lavorare con il bagno di acqua fredda, poiché inizia a rassodarsi un po’.

Ora, a questo punto, puoi semplicemente lasciarlo così com’è e appenderlo ad asciugare, ma Matt preferisce adottare un approccio un po ‘ più artistico. Usa i pennelli più piccoli per rompere le linee rette del bordo, crea pieghe e persino piccole lacrime. Infine, una volta che i bordi sono il modo in cui li vuole, gli dà una finale una volta con il pennello grande solo per appiattire tutto di nuovo.

https://www.instagram.com/p/BPII242DA7f/?taken-by=mattdayphoto&hl = en

Il risultato finale è piuttosto interessante, e sembra sicuramente un esperimento divertente nel mixare i medium. Soprattutto per coloro che amano lavorare sulle loro immagini con le mani piuttosto che nel computer.

Ho visto gli ascensori di emulsione Polaroid fatti prima, e sembra sempre andare su una qualche forma di carta bianca. Sarebbe interessante vedere come appare o se questo può essere facilmente applicato ad altri materiali, anche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.