Sette domande frequenti sui polipi endometriali

L’endometrio è la parte che riveste l’interno dell’utero. In alcune donne tende a crescere eccessivamente e portare a polipi endometriali, estensioni a forma di dito che si attaccano alla parete dell’utero.

I polipi possono interessare il 20% della popolazione. La loro dimensione e il numero possono variare per ogni donna. In alcuni casi può esserci un singolo polipo piccolo come un seme, mentre in altri casi può diventare simile a una pallina da ping-pong, o presentare diversi.

Fino ad oggi, come spiega Guillem Cabero, ginecologo dell’Ospedale Quirónsalud di Barcellona, non si sa perché i polipi insorgono. “Conosciamo gruppi di donne in cui questa patologia si verifica più frequentemente e quindi ci costringe ad avere un maggiore controllo”, dice. “Queste donne sono solitamente obese con iperestrogenismo persistente o pazienti con trattamenti specifici come il tamoxifene (ampiamente usato nel cancro al seno) o donne con una storia di cancro genetico, in particolare del colon.”

La mancanza di conoscenza di questa condizione è grande nonostante il fatto che colpisce il 20% delle donne, quindi Cabero risolve alcuni dei dubbi più comuni:

Quali sintomi ha la donna?

Il polipo può manifestarsi in modi diversi, sebbene la maggior parte dei polipi non produca sintomi: molti polipi vengono diagnosticati casualmente durante un controllo di routine.

In situazioni in cui vi sono sintomi, il più comune è il sanguinamento vaginale anormale. “Sia con macchie di periodo più lungo e/o abbondanti nel tempo, anche sotto forma di sanguinamento dopo un rapporto sessuale o perdite irregolari al di fuori del periodo”, dice Cabero. “Alcuni polipi che producono muco (molto meno frequenti in numero) possono manifestarsi come un aumento del flusso della donna.”

Raramente un polipo produce dolore.

In che modo influenzano le tue possibilità di rimanere incinta?

Circa il 20-25% delle donne sterili ha polipi endometriali. Infatti, le prove scientifiche evidenziano che il trattamento di un polipo di grandi dimensioni (superiore a 2 cm) migliora chiaramente il risultato della fecondazione.

I polipi sono maligni?

Secondo Cabero, meno del cinque per cento dei polipi sono maligni o premalignant. “La probabilità di soffrire di un polipo maligno aumenterà soprattutto nelle donne pre-o postmenopausali (è molto raro trovare un polipo maligno nelle donne fertili!), “dice lo specialista.

La clinica del polipo maligno è lo spotting postmenopausale e ci sono studi che correlano anche la dimensione dello stesso (maggiore di 2 cm) con la maggiore possibilità che siano maligni. Anche nei pazienti con tamoxifene è più comune quelli che non sono benigni.

L’esperto sottolinea che possiamo solo contemplare di non rimuovere quei polipi che sono piccoli (meno di 1 cm), asintomatici e stabili nel tempo. Il resto deve essere rimosso.

Come vengono diagnosticati?

Il metodo diagnostico più comune è solitamente l’ecografia applicata vaginalmente. “Abbiamo aumentato la diagnosi di loro se non è fatto nella prima fase del ciclo mestruale nella donna fertile, dal momento che è quando l’endometrio è meno stimolato ed è meno frequente che ci può passare inosservato”, spiega Cobero, che sottolinea che i progressi nel test diagnostici hanno permesso la possibilità di fare l’ecografia l’aggiunta di liquido all’interno della cavità per essere in grado di separare le due pareti dell’utero e di essere in grado di vedere in modo più accurato la presenza o meno di esso. Questo test è chiamato isterosonogramma

Un altro modo per diagnosticarlo è fare una biopsia endometriale cieca, sebbene questa tecnica non sia utilizzata nei paesi sviluppati. Attualmente, lo studio e il trattamento della cavità endometriale viene eseguito con isteroscopia, un test che consente di affrontare l’interno dell’utero attraverso la cervice sotto controllo visivo.

Può essere prevenuto?

Poiché non conosciamo la loro origine non possiamo impedirli.

Quali trattamenti ci sono?

Il trattamento del polipo, nella maggior parte dei casi, è solitamente la rimozione del polipo.

L’isteroscopia è una tecnologia semplice e minimamente invasiva che consente la sua rimozione in modo molto rapido e sicuro.

La donna dovrebbe preoccuparsi?

“Assolutamente no”, risponde bruscamente Cobero, che spiega che la possibilità che un polipo endometriale sia maligno è rara. Inoltre, la sua rimozione facile e sicura. “Anche se sorpreso da un polipo maligno, la semplice rimozione del polipo può rappresentare la sua guarigione senza dover fare nient’altro”, conclude l’esperto.

Vedi anche:

Donna ottenere un vaccino Dieci domande comuni sul papillomavirus umano

 Donna con calore Menopausa: suggerimenti per far fronte

 Giovane e vecchia donna Come il corpo delle donne da 20 a 60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.