Riso rosso lievito

CulinaryEdit

Il riso rosso lievito viene utilizzato per colorare un’ampia varietà di prodotti alimentari, tra cui tofu in salamoia, aceto di riso rosso, char siu, anatra alla pechinese e pasticcini cinesi che richiedono colorante alimentare rosso. In Cina, la documentazione risale almeno al I secolo DC. È anche tradizionalmente utilizzato nella produzione di diversi tipi di huangjiu cinese (Shaoxing jiu) e sake giapponese (akaisake), conferendo un colore rossastro a questi vini. Era chiamato “koji” in giapponese, che significa “grano o fagiolo ricoperto da una cultura di muffa”. Anche se utilizzato principalmente per il suo colore in cucina, il riso rosso lievito conferisce un gusto sottile ma piacevole al cibo ed è comunemente usato nella cucina della provincia cinese del Fujian. Il riso rosso lievito (angkak in filippino) è anche ampiamente utilizzato nelle Filippine per colorare e conservare tradizionalmente alcuni piatti come gamberetti fermentati (bagoong alamang), burong isda (riso fermentato e pesce) e balao-balao (riso fermentato e gamberetti).

Medicina tradizionale cinesemodifica

Oltre al suo uso culinario, il riso rosso lievito viene utilizzato anche nell’erbologia cinese e nella medicina tradizionale cinese. L’uso medicinale del riso rosso lievito è descritto nella farmacopea cinese Ben Cao Gang Mu compilata da Li Shizhen ca. 1590. Le raccomandazioni erano di prenderlo internamente per rinvigorire il corpo, aiutare nella digestione e rivitalizzare il sangue. Un riferimento ha fornito le indicazioni sulla salute di Li Shizgen come citazione”…l’effetto di promuovere la circolazione del sangue e rilasciare la stasi, rinvigorire la milza ed eliminare la digestione.”

Riso rosso al lievito e statine drugsEdit

Alla fine degli anni 1970, i ricercatori negli Stati Uniti e in Giappone stavano isolando la lovastatina da Aspergillus e monacolins da Monascus, rispettivamente, quest’ultimo è lo stesso fungo usato per produrre riso rosso al lievito quando coltivato in condizioni attentamente controllate. L’analisi chimica ha presto dimostrato che lovastatina e monacolina K sono composti chimici identici. Le due isolazioni, le documentazioni e le domande di brevetto si sono verificate a distanza di mesi. Lovastatin è diventato il farmaco brevettato Mevacor. Il riso di lievito rosso ha continuato a diventare un integratore alimentare senza prescrizione negli Stati Uniti e in altri paesi.

Lovastatina e altri farmaci statinici di prescrizione inibiscono la sintesi del colesterolo bloccando l’azione dell’enzima HMG-CoA reduttasi. Di conseguenza, il colesterolo totale circolante e il colesterolo LDL sono abbassati del 24-49% a seconda della statina e della dose. Diversi ceppi di fungo Monascus produrranno diverse quantità di monacoline. Il ceppo’ Andato ‘ di Monascus purpureus (purpureus = rosso scuro in latino), se correttamente fermentato e lavorato, produrrà una polvere di riso rosso lievito essiccato che è di circa 0,4% di monacoline, di cui circa la metà sarà monacolina K (chimicamente identica alla lovastatina).

Restrizioni normative degli Stati UnitiModifica

La posizione della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti è che i prodotti a base di riso al lievito rosso che contengono monacolina K sono identici a un farmaco soggetto a prescrizione e, quindi, soggetti a regolamentazione come farmaco. Nel 1998, la FDA ha avviato un’azione per vietare un prodotto (colestina) contenente estratto di riso rosso di lievito. La Corte distrettuale degli Stati Uniti nello Utah si è pronunciata a favore di consentire la vendita del prodotto senza restrizioni. Questa decisione è stata annullata in appello alla Corte d’Appello degli Stati Uniti nel 2001. Nel 2007, la FDA ha inviato lettere di avvertimento a due aziende di integratori alimentari. Uno stava facendo una richiesta di contenuto di monacolina sul suo prodotto RYR e l’altro no, ma la FDA ha notato che entrambi i prodotti contenevano monacoline. Entrambi i prodotti sono stati ritirati. In un comunicato stampa la FDA”…sta avvertendo i consumatori di non comprare o mangiare prodotti di riso rosso lievito… può contenere un farmaco non autorizzato che potrebbe essere dannoso per la salute.”La logica per” dannoso per la salute ” era che i consumatori potrebbero non capire che i pericoli del riso rosso lievito contenente monacolina sono gli stessi di quelli dei farmaci statinici da prescrizione.

Un rapporto di analisi dei prodotti del 2010 ha testato 12 prodotti commercialmente disponibili negli Stati Uniti e ha riferito che per capsula da 600 mg, il contenuto totale di monacoline variava da 0,31 a 11,15 mg. Uno studio del 2017 ha testato 28 marche di integratori di riso al lievito rosso acquistati dagli Stati Uniti rivenditori, affermando”la quantità di monacolin K variava da nessuno a forza prescrizione”. Molti di questi evitano la regolamentazione FDA non avendo alcun contenuto di monacolina apprezzabile. Le loro etichette e siti web non dicono altro che” fermentato secondo i metodi tradizionali asiatici “o”simile a quello utilizzato nelle applicazioni culinarie”. L’etichettatura su questi prodotti spesso non dice nulla sull’abbassamento del colesterolo. Se i prodotti non contengono lovastatina, non pretendono di contenere lovastatina e non pretendono di abbassare il colesterolo, non sono soggetti all’azione della FDA. Due recensioni confermano che il contenuto di monacolina di integratori alimentari di riso rosso lievito può variare in una vasta gamma, con alcuni contenenti monacoline trascurabili.

Evidenzamodifica

La quantità tipicamente utilizzata negli studi clinici è 1200-2400 mg/die di riso rosso lievito contenente circa 10 mg di monacoline totali, di cui la metà sono monacolina K. Una meta-analisi ha riportato colesterolo LDL abbassato di 1,02 mmol/L (39,4 mg/dL) rispetto al placebo. L’incidenza degli effetti avversi riportati variava dallo 0% al 5% e non era diversa dai controlli. Una seconda meta-analisi che incorpora studi clinici più recenti ha anche riportato un abbassamento significativo del colesterolo totale e del colesterolo LDL.

All’interno della prima revisione, il più grande e più lunga durata di prova è stata condotta in Cina. Circa 5.000 pazienti dopo infarto sono stati arruolati per una media di 4,5 anni per ricevere un placebo o un prodotto RYR denominato Xuezhikang (血脂康). Il prodotto di prova era un estratto di etanolo di riso rosso lievito, con un contenuto di monacolina K di 11,6 mg/die. Risultati chiave: nel gruppo trattato, il rischio di successivi attacchi cardiaci è stato ridotto del 45%, le morti cardio del 31% e le morti per tutte le cause del 33%. Questi infarto e esiti di morte cardiovascolare sembrano essere meglio di quello che è stato riportato per i farmaci statine prescrizione. Una revisione del 2008 ha sottolineato che gli effetti cardioprotettivi delle statine nelle popolazioni giapponesi si verificano a dosi più basse di quelle necessarie nelle popolazioni occidentali e ha teorizzato che la bassa quantità di monacoline trovate nel prodotto Xuezhikang avrebbe potuto essere più efficace atero-protettiva del previsto nella popolazione cinese per lo stesso motivo.

SafetyEdit

La sicurezza dei prodotti a base di riso rosso lievitato non è stata stabilita. Alcuni integratori commerciali sono stati trovati per contenere alti livelli della tossina citrinina. Poiché i prodotti commerciali hanno quantità molto variabili di monacoline e raramente dichiarano questo contenuto sull’etichetta, definire il rischio è difficile. I fornitori dell’ingrediente inoltre sono stati sospettati” di chiodare ” le preparazioni rosse del riso del lievito con lovastatin purificato. Come prova, un’analisi pubblicata ha riportato diversi prodotti commerciali come quasi interamente monacolina K – che si verificherebbe se il farmaco lovastatina fosse stato aggiunto illegalmente – piuttosto che la composizione prevista di molti composti di monacolina.

Ci sono segnalazioni in letteratura di miopatia muscolare e danni al fegato derivanti dall’uso di riso rosso lievito. Da una recensione: “I potenziali segnali di sicurezza delle miopatie e delle lesioni epatiche sollevano l’ipotesi che il profilo di sicurezza di RYR sia simile a quello delle statine. Il monitoraggio continuo degli integratori alimentari dovrebbe essere promosso per caratterizzare finalmente il loro profilo di rischio, supportando così gli organismi di regolamentazione per azioni appropriate.”Il panel dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) sugli additivi alimentari e le fonti di nutrienti aggiunte agli alimenti ha concluso che quando i preparati di riso al lievito rosso contenevano monacoline, il Panel non era in grado di identificare un’assunzione che poteva considerare sicura. La ragione addotta era la segnalazione di casi di studio di gravi reazioni avverse a prodotti contenenti monacoline a dosi fino a 3 mg/die. Il riso al lievito rosso non è raccomandato durante la gravidanza o l’allattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.