Rana velenosa dalla testa rossa

Rana dal dardo velenoso dalla testa rossa
Ranitomeya Fantastica.gif
descrizione Fisica
nomenclatura Binomiale Ranitomeya fantastica
Habitat foresta pluviale Tropicale
la Durata della vita 6-10 anni
Dimensione media 1.4 cm (0.6 a)
peso Medio 1.3 grammi
Dieta Insettivori
Conservazione Stato di
Stato minima preoccupazione
UICN status 3.1
classificazione Scientifica
Phylum Chordata
Classe Anfibi
Comando Anura
Famiglia Dendrobatidae
Classe Ranitomeya
Specie R. fantastica
Distribuzione
Distribuzione di specie Ecuador, Perù

red-headed veleno dardo rana, Ranitomeya fantastica, è una specie di veleno dardo rana nativo Ecuador e Perù. Comune in habitat adatto, R. fantastica è tenuto come un animale domestico ed è una delle rane dardo velenoso più difficili da mantenere.

Veleno

La rana dal dardo velenoso dalla testa rossa, sebbene meno tossica di molti degli altri dendrobatidi, è ancora sufficientemente tossica da scoraggiare la predazione. La sua pelle secerne la pumiliotossina C, una versione meno potente delle pumiliotossine secrete dalle specie Dendrobate e Oophaga. La pumiliotossina C, come altre pumiliotossine, interferisce con la contrazione muscolare nel cuore e nel muscolo scheletrico. La rana dal dardo velenoso dalla testa rossa non porta una grande quantità di pumiliotossine a causa delle sue piccole dimensioni, ma il contatto diretto con la pelle di una rana sconvolta causerà sicuramente una malattia violenta.

La pumiliotossina è mortale in alte concentrazioni. La pumiliotossina è più debole dell’allopumiliotossina e in particolare della batrachotossina, con una dose letale di 2 mg (R. fantastica trasporta circa un quarto di milligrammo). Ci sono tre diversi tipi di questa tossina A, B e C. La tossina funziona influenzando i canali del calcio. Alcuni dei sintomi delle pumiliotossine sono paralisi parziale, difficoltà a muoversi, iperattività e in alcuni casi può causare la morte.

Descrizione fisica

Un maschio” Copperhead ” R. fantastica.

Ranitomeya fantastica è una delle più piccole rane dardo velenoso, raggiungendo 1,4 centimetri (0,6 pollici) di lunghezza dal muso alla bocca. Le femmine sono in genere più grandi dei maschi, ma un mezzo più affidabile di sessuazione è la dimensione e la forma dei toepads, che sono più grandi nei maschi che nelle femmine.

La rana dalla testa rossa ha tipicamente un reticolo irregolare di bianco sporco sul dorso, sui fianchi e sul ventre prevalentemente neri. La testa e la gola sono arancione fuoco, una caratteristica che dà il nome alla specie. C’è una grande macchia nera tra gli occhi e un altro sul sacco vocale del maschio. Alcuni morph hanno il bianco sporco sostituito dal giallo pallido o dall’azzurro dell’uovo dei pettirossi. Il morph “Reticulated” ha un reticolo arancione che si avvicina alla sua testa; questo morph insieme al morph “white banded” può essere difficile da differenziare da Ranitomeya summersi.

Comportamento

Ranitomeya fantastica è una rana diurna e molto attiva. Apparentemente costantemente energico, dalla testa rossa poison poison dart rane sono anfibi intelligenti e curiosi con un desiderio spesso visto di esplorare i cambiamenti nei loro dintorni. In cattività sono tra le più atletiche ed energiche delle rane dardo velenoso.

Le rane dalla testa rossa vivono in gruppi di tre o quattro in natura; gli esemplari in cattività possono essere tenuti in gruppi più piccoli o più grandi. A differenza di molti dendrobatidi, tuttavia, fantastica non sono particolarmente territoriali e possono essere tolleranti di altri gruppi nelle immediate vicinanze.

Riproduzione

Una foto che mostra l’incredibile variazione delle sottopopolazioni all’interno della specie.

R. vanzolinii, R. flavovittata e R. sirensis mostra un certo grado di cura dei genitori, con la femmina che depone uova di alimentazione non fecondate per i girini da mangiare. Tuttavia, a differenza della rana velenosa alla fragola (Oophaga pumilio) e delle specie affini, questo comportamento non è richiesto per la sopravvivenza dei girini.

R. fantastica e altri membri del gruppo fantastica (tra cui R. benedicta e R. summersi) tuttavia, non forniscono ai loro girini uova non fecondate, e invece i girini si affidano a invertebrati, alghe e detriti per nutrirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.