Quali sono i rami della scienza?

I rami della scienza sono principalmente divisi in tre gruppi: scienze naturali, scienze formali e scienze sociali. Ognuno di loro ha specifici oggetti di studio e metodologie.

-Scienze naturali: studiano i fenomeni naturali e la natura, coprendo tutti gli aspetti fisici della realtà.

– Scienze sociali: studiare i fattori umani della realtà, del comportamento umano e delle società.

– Scienze formali: sono precisi, studiano la matematica e la logica, non si basano sulla sperimentazione ma sull’astrazione mentale e sul ragionamento.

ramas-de-la-ciencia

Scienze naturali

Composto da tutta la scienza che studia la materia, l’energia, la sua interrelazione e trasformazione. Studia l’aspetto fisico e naturale del mondo e i fenomeni che si verificano in natura.

L’osservazione ne è parte fondamentale e, essendo una scienza empirica, giustifica e verifica le informazioni ottenute attraverso la sperimentazione.

Copre una vasta area di conoscenza e cerca di decifrare le teorie e le leggi che governano il mondo naturale.

Lo stesso, a sua volta è diviso in scienze fisiche e scienze della vita.

Scienze fisiche

Discipline incentrate sullo studio dei fenomeni naturali della terra, dell’atmosfera e dello spazio.

Gli scienziati fisici sono persone che amano studiare la terra, i suoi componenti e processi.

Include diversi campi e rami:

– Fisica: non è la stessa della scienza fisica. La fisica è una branca delle scienze naturali che è responsabile dello studio della materia (corpi) e del suo movimento attraverso lo spazio e il tempo, nonché della sua relazione con l’energia e la forza per capire come si comportano l’universo e il suo ambiente. Analizza trasformazioni o fenomeni fisici ed è strettamente correlato agli altri rami delle scienze naturali. È una delle più antiche discipline accademiche, risalente al tempo dell’antichità, i suoi inizi possono essere localizzati con i primi esperimenti di Galileo nella seconda metà del XVI secolo. È diviso in diversi rami.

– Chimica: studia la materia e i cambiamenti che subisce a livello atomico e molecolare. La fisica è anche responsabile dello studio del soggetto ma con un approccio diverso, obiettivo e soggetto, inoltre, in termini di intervalli e metodi, hanno ruoli diversi. È una scienza che permette la connessione con le altre scienze naturali, per questo motivo, è spesso chiamata “scienza centrale” Ha due rami principali: chimica organica, che studia composti formati da carbonio; e chimica inorganica, che studia composti che non sono formati da carbonio.

– Scienze della Terra: detta anche geoscienza, studia i materiali con cui la Terra è composta, la sua struttura, morfologia, evoluzione e dinamica. Ci offre l’opportunità di comprendere la ragione dei fenomeni naturali che hanno favorito e minacciato la vita dell’uomo. Include lo studio dell’atmosfera, dell’idrosfera, degli oceani, della biosfera e della superficie solida della terra.

-Geologia: è responsabile dello studio del pianeta Terra e di tutti quelli che lo compongono, processi che avvengono all’interno della terra, nelle rocce, nell’atmosfera, nella crosta terrestre, ecc. I geologi lavorano per capire la storia del nostro pianeta, meglio possono capirlo, più facile possono prevedere eventi futuri a causa dell’influenza del passato.

-Ecologia: è dedicato allo studio delle relazioni che gli organismi viventi hanno tra loro e con l’ambiente.

– Oceanografia: scienza marina che studia l’oceano, tra i suoi oggetti di studio ci sono: organismi marini, dinamiche ecosistemiche, onde, placche tettoniche, proprietà delle sostanze chimiche presenti nell’oceano, ecc.

-Meteorologia: è dedicato allo studio dell’atmosfera, dei fenomeni atmosferici e dei loro effetti sul clima. I meteorologi usano il metodo scientifico per osservare, spiegare e prevedere il tempo.

– Scienza spaziale o Astronomia: studia tutto ciò che riguarda lo spazio esterno, i pianeti, le stelle, i viaggi spaziali, l’esplorazione spaziale, ecc.

Scienze della vita

Comprende tutte le scienze che hanno come oggetto di studio l’aspetto biologico, la vita di organismi, piante, animali e umani.

-Biologia: scienza dedicata allo studio degli esseri viventi, loro struttura, funzione, crescita, origine, evoluzione, distribuzione e tassonomia. Contiene molti rami, suddivisioni, argomenti e discipline.

-Zoologia: studia gli animali e la vita animale, compresa la loro struttura, fisiologia, sviluppo, comportamento e classificazione.

-Botanica: studio scientifico delle piante, loro struttura, crescita, riproduzione, metabolismo, sviluppo, malattie, proprietà chimiche, ecc.

Scienze sociali

È fondamentalmente una scienza empirica che si concentra sullo studio della società, sul modo in cui gli individui si comportano e sulla loro influenza sul mondo.

Ci parla del mondo al di là della nostra esperienza immediata, ci dà una visione molto più ampia e spiega come funziona la società.

Si va dalle cause della disoccupazione, come e perché le persone votano a ciò che rende felici le persone.

Tra alcune delle scienze sociali possiamo trovare:

Scienze legate all’organizzazione sociale

-Politica: scienza dedicata allo studio del governo e dell’organizzazione degli stati.

-Sociologia: studia le società umane e tutti i fenomeni che si verificano in esse.

– Diritto: scienza che studia le leggi e il controllo dell’ordine sociale.

-Antropologia: studia l’individuo nel suo insieme.

-Geografia: studia la Terra, l’ambiente ecologico e le società che la abitano.

– Scienze dell’organizzazione economica:

– Economia: studia la produzione, la distribuzione e il consumo di beni e servizi a livello locale, regionale o nazionale.

– Scienze comportamentali:

– Psicologia: scienza dedicata allo studio dei processi mentali.

Scienze formali

Non è una scienza empirica, non si occupa della validazione di teorie basate sull’osservazione ma della formazione di sistemi basati su definizioni e regole.

È suddiviso in diversi rami, che sono analitici in contrapposizione alle scienze sociali e naturali che sono empiriche.

– Statistica: include lo studio, la raccolta, l’organizzazione e l’interpretazione dei dati.

– Logica: basata su inferenza e dimostrazione valide.

-Matematica: studia le proprietà e le relazioni delle entità astratte.

– Informatica: studio di tutte le procedure che consentono la trasmissione digitale delle informazioni.

Scienze applicate

 ricerca scientifica applicata

Si basa sull’applicazione e sul trasferimento delle conoscenze scientifiche in un ambiente fisico, cioè sull’implementazione della scienza nella vita quotidiana e sui suoi problemi immediati. Prende le informazioni che già gestisce e le applica per risolvere un problema.

Può essere utilizzato all’interno delle scienze biologiche e fisiche.

Alcuni esempi di scienza applicata sono:

  • Ingegneria
  • Medicina
  • Biotecnologia
  • Agronomia
  • Architettura
  • Elettronica
  • Informatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.