Qual è lo stato e l’impatto della poliandria in Africa?

Fonte: Quora

Tutti conosciamo il termine “Poligamia”, ma solo pochi conoscono la “Poliandria”. La poligamia è stata in pratica in molti paesi e regioni per tanti anni. Tuttavia, la poliandria è prevalente anche in alcuni paesi come l’Africa, ma abbiamo ancora bisogno di educarci sull’argomento. Quindi abbiamo portato per voi, la breve spiegazione su ciò che la poliandria è e come ha un impatto Africa.

Che cos’è la poliandria?

Se sai cos’è la poligamia, la poliandria è in qualche modo simile ad essa. In effetti, la poliandria è una forma di poligamia. Per chiarire, nella Poliginia un uomo può sposare più donne e avere più di una moglie contemporaneamente. Tuttavia, la poliandria è esattamente l’opposto di essa. Nella poliandria, una donna può sposare più uomini e avere più di un marito.

Simbolo di poliandria
Fonte: Dreamstime.com

Dove si pratica la poliandria?

Anche se avere più coniugi per le donne sembra strano o raro, la pratica è comune in alcuni paesi. Si potrebbe associare il termine Poligamia con le religioni islamiche, ma in realtà, è più di questo. Ad esempio, la fraternità Polyandry, dove una donna è sposata con fratelli, è comune in Nepal ed è associata alle credenze culturali del paese.

Oltre a questo, la poliandria è praticata in alcuni gruppi etnici in India. È associato a Draupadi di Mahabharata, che era sposato con cinque fratelli Pandava. Tuttavia, la poliandria è nota per essere praticata in Africa.

Poliandria in Africa: Legalità e ragioni

Se parliamo solo del continente africano, la pratica della poliginia è stata più diffusa della poliandria. Certamente, la poligamia è stata un concetto legale nei paesi africani. Tuttavia, la comunanza della poliandria varia all’interno della nazione. Ad esempio, nella regione lacustre dell’Africa centrale, la poliandria è stata una pratica comune della poliginia. D’altra parte, non è un’usanza comune in Kenya.

Queste pratiche sono state prevalenti in Africa con la diffusione dell’Islam. L’Africa è un paese in cui avere più coniugi è legale. Inoltre, la poligamia è anche guidata dalla tradizione. Anche se gradualmente con il tempo, la poligamia è diventato un tabù in Africa, ancora, esiste in pochi paesi. Ad esempio, in Gabon, sia gli uomini che le donne possono avere più coniugi. Al contrario, sebbene la legge keniota non proibisca esplicitamente la poliandria, è comunque raro lì. L’usanza di avere più di un marito è comune in D R Congo, dove lo chiamano ‘hohombe’ che significa “moglie del villaggio”. Anche la Nigeria e la Tanzania sono coinvolte nella poliandria.

I fratelli gemelli keniani hanno sposato la stessa ragazza.
Fonte: Medio

La ragione della poliandria varia da luogo a luogo. Per esempio, in Kenya, due uomini hanno sposato la stessa donna perché entrambi erano innamorati di lei. In pochi luoghi si pratica la poliandria fraterna per mantenere intatta la terra ereditata. La Grande isola delle Canarie ha iniziato a praticare la poliandria a causa della carenza di femmine dopo la carestia del 14 ° e 15 ° secolo. A poco a poco, queste pratiche divennero una parte comune dell’usanza.

Impatto della poliandria in Africa

Per voi e noi, potrebbe sembrare normale avere più coniugi e potremmo considerarlo come una tradizione. Tuttavia, non siamo ancora consapevoli degli impatti della poliandria o della poligamia in generale. Indiciamoli-

  1. Ha portato ad un aumento dei crimini in quanto i co-coniugi tendono a combattere l’un l’altro per gelosia
  2. La pratica di più uomini o donne ha portato ad un aumento dei casi di STD negli uomini.
  3. Ha portato ad un aumento del numero di pratiche scorrette in Africa.
  4. Questa usanza rappresenta un alto rischio per l’uguaglianza di genere in Africa.
  5. Le donne africane sono diventate vittime di conflitti sessuali e competizione spermatica.
  6. Tutti i punti di cui sopra stanno tenendo l’Africa lontano dal raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile forniti dalle Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.