Pemulwuy

Pemulwuy era un guerriero aborigeno australiano che ha combattuto contro i coloni europei in Australia. Ha guidato altri popoli aborigeni nel tentativo di difendere la loro terra contro gli europei che volevano per la propria.

Pemulwuy nacque a circa 1750 vicino a quella che oggi è Botany Bay, Nuovo Galles del Sud, Australia. Ci sono molte diverse ortografie del suo nome, tra cui Pemulwhy e Pemulwoy. Egli potrebbe essere stato un membro delle “tribù dei boschi”, noto anche come il Bediagal, o Bidjigal clan.

Nel 1788 un gruppo guidato da Arthur Phillip fondò una colonia britannica a nord di Botany Bay. Presto iniziarono ad espandere il loro territorio. A partire dal 1792, Pemulwuy condusse incursioni contro i coloni europei. Lui e la sua band per lo più fatto irruzione per il cibo, soprattutto mais. Tuttavia, a volte attaccavano per vendicarsi dei coloni bianchi che attaccavano o minacciavano la tribù.

Nel marzo 1797 Pemulwuy guidò un’incursione in una fattoria governativa a Toongabbie. I coloni si unirono e lo rintracciarono attraverso i boschi. Hanno ferito Pemulwuy, sparandogli sette volte. Anche se è quasi morto, si riprese presto dalle sue ferite. La sua rapida guarigione portò molti membri della sua tribù a credere che le pistole non potessero uccidere Pemulwuy.

Dopo altre incursioni, il governatore del Nuovo Galles del Sud, Philip King, offrì una ricompensa per la cattura o l’uccisione di Pemulwuy. Di conseguenza, Pemulwuy fu ucciso il 1º giugno 1802 nel Nuovo Galles del Sud da un inglese di nome Henry Hacking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.