Ora puoi riciclare le corde della chitarra grazie a D’Addario

In occasione della Giornata della Terra di venerdì 22 aprile, D’Addario ha lanciato un nuovo programma di riciclaggio delle corde della chitarra, Playback.

US municipal recycling systems attualmente non accettano corde per strumenti, con conseguente 1,5 milioni di libbre di rifiuti metallici stringa ogni anno.

Anche se non è la prima azienda a riciclare le corde (l’onore va a Cleartone), la nuova iniziativa di D’Addario consente ai chitarristi di inviare o consegnare corde usate – di qualsiasi marca – nelle sedi partecipanti, dopodiché l’azienda farà una donazione benefica o il mittente potrà guadagnare punti fedeltà – ecco come spiega D’Addario:

“Ogni .25lb di corde dello strumento vi farà guadagnare 100 giocatori Circle points o $1 verso La Fondazione D’Addario.

Le corde dello strumento risultano in 1.5lbs di rifiuti metallici stringa ogni anno

“.25lb di corde è l’equivalente di sei set di corde per chitarra acustica, sette set di corde per chitarra elettrica, o due set di corde per basso. Singole stringhe e set di stringhe possono essere miscelati in un’unica spedizione. I premi sono dati in base al peso della spedizione.”

Una volta raccolte, le corde di metallo e nylon vengono separate per tipo e il metallo viene fuso e fuso in nuove leghe.

La società sta lavorando al programma con l’organizzazione di riciclaggio TerraCycle, e anche se è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti, speriamo di vederlo ampliato in tutto il mondo. È possibile iscriversi per la riproduzione D’Addario ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.