Incontra le vittime del Puppy Trade-Cani salvati da un mulino cucciolo North Carolina

I cuccioli in mostra negozio di animali sono adorabili-guizzante palle di fuzz solo in attesa di saltare tra le braccia dei clienti. I proprietari dei negozi contano su “amore a prima vista” perché spinge le persone a sborsare centinaia di dollari per portare a casa cuccioli carini. Dovrebbe essere un lieto fine: il cane ottiene una casa e il negozio gira un profitto. Ma c’è un lato oscuro della storia.

Finché i negozi di animali sfornano cuccioli, i cani indesiderati nei rifugi per animali saranno uccisi. E la maggior parte dei cuccioli venduti nei negozi provengono da miserabili “puppy mills” dove cani madre e “borchie” trascorrono vite solitarie anno dopo anno in gabbie tristi, producendo cucciolata dopo cucciolata come tanti widget su una catena di montaggio.

Quasi 20 cani sono stati salvati da questa triste esistenza quando sono stati sequestrati da un uomo della Carolina del Nord che stava operando quello che sembrava essere un mulino cucciolo. Un rappresentante della PETA ha ottenuto la custodia temporanea dei cani, dando loro l’amore di cui avevano disperatamente bisogno e la libertà dagli stretti confini delle loro gabbie metalliche.

Don Scott di Maxton, Carolina del Nord, è stato condannato per crudeltà verso gli animali dopo che i funzionari hanno scoperto che quasi 100 cani gravemente trascurati stavano languendo nella sua proprietà. Secondo nuove fonti, molti dei cani erano coperti da parassiti e affetti da rogna o infezioni agli occhi ed erano stati confinati in penne arrugginite disseminate di feci.

I cani, di cui PETA si prendeva cura, erano ombrosi e spaventati dai visitatori—indicando che raramente, se mai, venivano visitati o toccati da una mano umana premurosa. Soffrivano di problemi all’orecchio e agli occhi e di filariosi cardiopolmonare. Hanno anche mostrato segni di giardiasi, una malattia diarroica causata da protozoi in acqua contaminata, che si trova spesso nei mulini per cuccioli.

Naturalmente, PETA ha trattato i cani e ha dato loro la tenera cura di cui avevano bisogno. Abbiamo fatto in modo che non fossero separati dai loro compagni. Chihuahua Rose, Sophia e Fred si sono divertiti a stringersi insieme dopo il loro salvataggio. Dottie, un dolce Boston terrier, si è unito una famiglia con altri quattro cani e, infine,, dopo un po “di paura iniziale, è diventato un membro fiducioso del suo” branco.”

Teddy è uno Yorkshire terrier con un’ulcera all’occhio destro. Manca la maggior parte dei suoi denti e soffre di palpitazioni cardiache e una condizione prostrata.

Blanche, una Shih Tzu la cui gamba posteriore destra è deformata, ha una condizione molto dolorosa all’orecchio destro. La condizione richiede farmaci e lascia l’orecchio molto sensibile.

Lo stato di questi cani è un ricordo straziante delle terribili conseguenze dell’acquisto di animali da negozi di animali e di mettere soldi nelle tasche di allevatori senza scrupoli.

Aiuta a fermare gli abusi del commercio di animali domestici

Quando acquisti da un negozio di animali, uccidi un cucciolo di libbra. E ‘cosi’ semplice. Salvare una vita, invece. Se avete il tempo e le risorse per prendersi cura di un cane, adottare da un rifugio per animali.

Acquista le forniture solo da negozi che non vendono cani, gatti, pesci o altri piccoli animali o da fornitori online.

Esorta i negozi di animali a vendere solo forniture, non animali viventi. Chiedi loro di collaborare con i rifugi per animali locali mostrando solo gli animali che sono in adozione dai rifugi. Fino a quando non lo fanno, far loro sapere che sarà solo acquistare forniture da negozi che non vendono animali vivi. Distribuisci informazioni su puppy mills e la crisi di sovrappopolazione del cane di fronte al tuo negozio di animali locale. PETA può fornire poster e volantini.

Sponsorizza un cartellone nella tua zona.

Dai un’occhiata alla campagna di controllo delle nascite degli animali di PETA per ulteriori informazioni su cosa puoi fare per aiutare cani, gatti e altri animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.