Il giorno Pierre Janssen riuscito a sfuggire a una guerra tramite palloncino per osservare un’eclissi solare

La Conversazione

Due stereotipi che diminuiscono l’umanità di Atlanta le riprese di vittime e di tutti gli Americani Asiatici

Una manifestazione contro la violenza verso gli Americani Asiatici, dopo il Marzo 16 attacco di Atlanta, in Georgia, che ha ucciso otto persone, tra cui sei Cinese e coreano donne. Alexi Rosenfeld / Getty imagedopo le sparatorie di Atlanta spa, i media statunitensi hanno lavorato più duramente del solito per descrivere e capire gli americani asiatici. Gli americani asiatici rappresentano una popolazione di 21 milioni di persone, con sorprendente diversità etnica e socioeconomica. Eppure gli stessi due stereotipi spesso emergono nella copertura delle notizie su di loro. Uno è quello degli americani asiatici come lo “straniero perpetuo” – immigrati che lottano costantemente, mai assimilare. È così che le sei donne americane cinesi e coreane uccise nella zona di Atlanta il 16 marzo sono venute fuori nelle prime storie sul massacro. I media persistevano nel riferirsi alle vittime come “donne di origine asiatica” – contro “donne asiatiche americane” – anche dopo che è diventato chiaro che molti non erano immigrati recenti. Queste vittime, sei degli otto morti, non rientrano nell “altro stereotipo americano asiatico del mobile verso l” alto, educato e desideroso-to-fit-in immigrato – la ” minoranza modello.”Come ricercatore di giornalismo che ha pubblicato studi sulla tendenza dei media a rendere alcuni gruppi negli Stati Uniti più americani di altri, conosco bene sia i miti della “minoranza modello” che quelli dello “straniero perpetuo”. Entrambi gli stereotipi sono stati riscossi in tandem contro gli immigrati asiatici negli Stati Uniti per secoli. Modello di minoranza A metà del 1800, i lavoratori cinesi costituito la prima ondata significativa di immigrazione asiatica verso gli Stati Uniti. Reclutati durante la corsa all “oro e per costruire la ferrovia transcontinentale, gli uomini sono stati descritti da datori di lavoro come Leland Stanford industriale come” tranquillo, pacifico, paziente, industrioso ed economico.”In California, gli immigrati cinesi sono stati impiegati dalle ferrovie per fare il lavoro più duro. George Rinhart / Corbis via Getty Images Come quella popolazione iniziale di 4.000 americani cinesi nel 1850 fiorì, anche se, sono stati accusati di prendere i lavori degli uomini bianchi. Anche l’ostilità e la violenza crescevano contro di loro. Dal successivo Chinese Exclusion Act del 1882, che proibiva l’immigrazione di lavoratori cinesi, all’imprigionamento di giapponesi americani durante la seconda guerra mondiale, gli americani asiatici erano ancora visti come laboriosi e sottomessi, ma anche pericolosi e alieni. Il mito modello-minoranza è emerso più tardi. Nel 1965 la legge Hart-Celler ha aperto le quote di immigrazione che in precedenza aveva favorito gli europei occidentali. Ciò ha stimolato una grande ondata di immigrazione da tutto il mondo, compresa l’Asia, verso gli Stati Uniti. Sostenuta da offerte universitarie di borse di studio internazionali, questa politica ha favorito gli immigrati altamente qualificati provenienti da Taiwan, Corea del Sud, India, Giappone e oltre. Mio padre, Tien-Yuh Chuang, che si imbarcò su un volo trans-Pacifico da Taipei a San Francisco nel 1965 con US US 300, una valigia e la sua lettera di ammissione a un programma di dottorato di ingegneria presso l’Università della California, Berkeley, era tra loro. Molti degli immigrati Hart-Celler sono stati incanalati in un numero crescente di posti di lavoro professionali nei campi della scienza e della tecnologia. Facevano parte della spinta degli Stati Uniti per diventare un leader mondiale in tutto, dalla corsa allo spazio ai trasporti. Guadagnandosi tutti gli altri gruppi razziali, gli americani asiatici divennero la “minoranza modello”, un termine coniato per la prima volta dal sociologo William Petersen in un articolo del New York Times del 1966, ” Success Story: Japanese American style.”Una famiglia di Los Angeles festeggia la laurea. Joe Sohm / Visions of America / Universal Images Group via Getty Images Perpetual foreigner Come U. S. politica di immigrazione spostato per favorire il ricongiungimento familiare e la diversità di origine, ondate di asiatici è venuto negli Stati Uniti dalla metà degli anni 1970 a 1980 e in poi. Alcuni erano rifugiati reinsediati da luoghi dove gli Stati Uniti. era stato coinvolto in guerre, come Vietnam, Laos, Cambogia e Corea del Sud. Altri immigrati provenivano da Cina, Corea del Sud, Vietnam, Tailandia, India, Bangladesh, Filippine e altro, tentando di sollevare le loro famiglie dalla povertà. Senza le stesse sponsorizzazioni educative e professionali di mio padre, molti in queste ondate successive fondarono aziende mom-and-pop e reti di prestiti tra pari. Essi gravitavano verso le industrie colletti blu e” collare rosa ” posti di lavoro nei saloni, servizio di ristorazione o di cura dei bambini. Spesso al servizio degli americani benestanti che guardavano dall’altra parte alla loro lotta, o alla loro stessa esistenza, i membri di questa America asiatica sono perennemente stranieri e doppiamente invisibili. Un negozio di alimentari mom-and-pop a Chinatown, New York City. Jeffrey Greenberg / Universal Images Group via Getty Images Le donne che hanno lavorato e sono morte al massaggio asiatico di Young, Gold Spa e Aromatherapy Spa hanno vissuto in questa America asiatica, non mia o di mio padre. Tra i 33 e i 74 anni, più della metà aveva più di 50 anni. Hanno lavorato in un settore a basso salario in cui la proprietà degli immigrati asiatici è legata a ipotesi sul lavoro sessuale. Questo si inserisce nello stereotipo esotico prostituta asiatica, vecchio come Suzie Wong o Miss Saigon. Tuttavia, gli stabilimenti di massaggi e spa gestiti da immigrati eseguono transazioni commerciali legittime ogni giorno. Massaggiano piedi e schiena, fanno agopuntura, danno trattamenti per il viso. È anche possibile che sia il massaggio legale che il lavoro sessuale si verifichino nella stessa attività, non coinvolgendo ogni lavoratore o ogni cliente. Tali lavoratori costituiscono l’altro lato della statistica “minoranza modello” ad alto guadagno. Questi dati mascherano il fatto che gli americani asiatici hanno la più alta disuguaglianza di reddito di qualsiasi gruppo razziale, con il 10% superiore di questa popolazione che guadagna più di 10 volte quello che guadagna il 10% inferiore. Stereotipi pericolosi Questa seconda America asiatica ha meno probabilità di lavorare da casa o di avere accesso al potere. Questo, combinato con la percezione che non sono completamente americani, può renderli più vulnerabili agli attacchi come gli incidenti di odio documentati 3,800 contro gli americani asiatici dall’inizio della pandemia. Un memoriale alla Gold Spa, ad Atlanta, dopo le sparatorie del 16 marzo. Megan Varner / Getty Images Quando gli americani asiatici sono così facilmente, e così spesso, stereotipati, diventano categorie, non persone – non individui che fanno la vita, crescere le famiglie e fare il meglio che possono nella loro patria adottiva. Nel caso degli omicidi di Atlanta, molti ritratti dei primi media hanno oscurato la dignità o la distinzione delle vittime come madri e nonne, un imprenditore, un ex insegnante di scuola, un ballerino di linea avido e un amante delle soap opera coreane che hanno cucinato un kimchi jjigae medio — in breve, come americani. “Mia madre non ha fatto nulla di sbagliato”, ha detto all’Atlanta Journal-Constitution il figlio di 63 anni Yong Ae Yue, il fan delle soap opera coreane e della cucina. “E merita il riconoscimento di essere umana.”Questo articolo è ripubblicato da The Conversation, un sito di notizie senza scopo di lucro dedicato alla condivisione di idee da esperti accademici. È stato scritto da: Angie Chuang, Università del Colorado Boulder. Leggi di più:US ha una lunga storia di violenza contro le donne asiaticeil razzismo è dietro la violenza americana anti-asiatica, anche quando non è un crimine di odio Angie Chuang non funziona per, consultare, azioni proprie o ricevere finanziamenti da qualsiasi azienda o organizzazione che trarrebbero beneficio da questo articolo, e non ha rivelato affiliazioni rilevanti al di là della loro nomina accademica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.