I gruppi progressisti esortano Biden a muoversi rapidamente su una lista di giudici diversificata

“Il processo è iniziato prima, quindi saremmo pronti”, ha detto Nan Aron, il presidente dell’Alleanza per la giustizia, che in collaborazione con quasi tre dozzine di altri gruppi ha dato al team Biden una lista di oltre 100 potenziali candidati. “Stiamo spingendo duramente per loro per rendere i giudici una priorità.”

Oltre a trovare prospettive con un contrasto ideologico con i giudici di Trump, gli attivisti vogliono diversificare i ranghi dei giuristi che presiedono in tribunale federale e includere più avvocati della difesa, avvocati dei querelanti, specialisti dei diritti civili ed esperti di diritto del lavoro, tra gli altri, piuttosto che i più tradizionali procuratori maschi bianchi e avvocati aziendali.

“Non vediamo una ragione per cui deve essere così”, ha detto Mike Landis, un avvocato di interesse pubblico e membro del capitolo del Colorado dell’American Constitution Society, sui profili demografici convenzionali dei candidati giudiziari.

Mr. Landis è tra coloro che hanno preso parte a uno sforzo bottom-up avviato dall’organizzazione per identificare e vagliare le prospettive per distretto e circuit court judgeships così come i migliori posti di lavoro legali nell’amministrazione. Il sig. Feingold ha detto che 45 gruppi che lavorano in 36 stati hanno trascorso mesi sul progetto e si avvicinò con 119 corte d’appello e 187 candidati per la corte distrettuale, nonché quasi 200 candidati per i lavori legali di alto e medio livello.

Il gruppo non avrebbe rivelato i nomi dei candidati giudiziari, ma ha fornito disaggregazioni demografiche che hanno mostrato una serie di competenze legali. Del totale, 83 sono avvocati governativi o legali, 69 sono avvocati querelanti o per i diritti civili, 52 sono accademici, 42 sono giudici statali o magistrati e 25 sono difensori pubblici. Allo stesso tempo, 166 dei 306 sono donne, 134 sono neri, indigeni o persone di colore e 186 hanno meno di 50 anni.

“Pensiamo che ci dovrebbe essere una gamma più ampia di esperienza sui campi”, ha detto Feingold.

Coloro che hanno lavorato a stretto contatto con il signor Biden nel corso degli anni crede che anche lui voglia che i tribunali abbiano un aspetto diverso.

“Che vuole l’eccellenza intellettuale e la capacità di giudicare in modo appropriato è ovviamente un dato di fatto”, ha detto Cynthia Hogan, uno dei migliori consiglieri di Mr. Biden sia al Senato che alla Casa Bianca. “Penso che quello che ha sempre cercato siano persone che hanno esperienza di vita reale. Egli è grande su sorta di essere in grado di mettersi nei panni di altre persone.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.