Field Blend Selections lavora come importatore e distributore diretto per aziende vinicole in tutto il mondo.

Boavista Dão Vinho Tinto `Terras de Tavares` 2002

Il Terras de Tavares 2002 di Quinta da Boavista è un blend di 60% Jaen (Mencia) e 40% Touriga Nacional della sottoregione Castendo del Dão DOC in Portogallo.Realizzato con viti di 35 anni piantate su granito o scisto argilloso che è raro nella regione di Dao. Il contenuto di argilla in questo vigneto 3 hecatare fornisce un eccellente accumulo di acqua, limitando il periodo di stress durante la fase finale di maturità.

Pratiche di viticoltura: No-till, la coltivazione della copertura dell’erba è praticata e sebbene i vigneti non siano certificati organici, sono coltivati nell’ambito di pratiche biologiche e sostenibili. Le pratiche biologiche sono utilizzate in vigna come l’uso di rame e zolfo; fiori ed erbe come la camomilla agiscono come repellenti ai funghi e il polline di altri fiori protegge le nostre viti nelle sorgenti umide. Nessun erbicidi, pesticidi o altre applicazioni

Biodiversità e sostenibilità: Il fondo del vigneto è ricoperto di camomilla (Matricaria recutita), trifoglio, serradella e diversi tipi di erbe. Alla fine di ogni fila ci sono lavande autoctone (Lavandula stoechas) che fungono da difesa naturale per le viti contro i funghi e qualsiasi altra malattia. I vigneti sono circondati da querce (Quercus robur e Quercus pyrenaica), pini (Pinus pinaster) ed eucalipti. Possiamo trovare un sacco di diversi uccelli, api, coccinelle e sul terreno formiche e un sacco di lombrichi del suolo.

Raccolto dall’ultima settimana di settembre alla prima settimana di ottobre, a seconda delle condizioni meteorologiche.

Modalità di raccolta: Raccolta manuale in cassette da 16kg.

VINIFICAZIONE

Terras de Tavares è un vino di co-fermentazione, quindi entrambi i vitigni vengono raccolti nello stesso giorno e fermentati insieme.

Cernita: cernita dei vigneti e triage manuale nella tabella di cernita Diraspatura: i grappoli passano attraverso il diraspatore

Tempo totale sulle bucce: 1 settimana sulle bucce

Tipo di recipiente di fermentazione: Aprire 2,20 m x 1,5 m serbatoio in acciaio inox

Lieviti: Wild lieviti autoctoni con fermentazione spontanea

Fermentazione di partenza: fermentazione Spontanea inizia in 1 giorno

Lunghezza del tempo di fermentazione: da 8 a 10 giorni, fino a quando è completamente asciutto

Tempo sulle fecce per 6 mesi con primaria fecce

battonage: Fatto una volta dopo 2 mesi, insieme con scaffalature di mix di lieviti

fermentazione Malolattica: Sì (spontaneo)

Tipo e del tempo di invecchiamento della nave: serbatoio in acciaio inox, durante sulle fecce per 6 mesi e 3 anni nel vecchio 400L botti di rovere

Multato / Filtrazione: No

TECHNICALINFORMATION

pH 3,70 | TA 5,22 g/L | VA 1,03 g/L | Alc 12,9% | SO2 Totale 49 mg/L | SO2 Libero a Meno di 13 mg/L di Zucchero Residuo: Meno di 0,7 g/L

SO2: Aggiunto appena prima dell’imbottigliamento

Chaptalization/acidificazione: Vino né chaptalized o acidificati; Il desiderato equilibrio è raggiunto dalla raccolta di diverse varietà di uva, nello stesso giorno e miscelato con diverse concentrazioni di zucchero e acido tartarico.

Enzimi uso: Nessun enzima utilizzato durante la fermentazione o l’invecchiamento Data di imbottigliamento: Settembre 2006

Data di uscita: dicembre 2014
Quantità prodotta/anno: 15.000 bottiglie

NOTE SULL’ANNATA
Questa miscela 60/40, Jaen/Touriga è appena entrata in produzione. Aromaticamente carica di toni alti complessi, ampi, speziati, floreali con nuance di cola, coriandolo e frutta rossa (per non parlare di un tocco di corruzione complessante anche lì). In bocca è ben bilanciato, morbido ma deciso, con tannini fini, lunghi e ben gestiti. Un vino molto lungo, molto elegante che mostra tutte le potenzialità del vigneto. Mostra come il Dao possa inclinarsi nella direzione del Barolo maturo. Dagli un paio d’ore per respirare correttamente. Paul Bianco, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.