“Dio ha guidato i nostri passi per tutta la strada”, Caleb Freeman è tornato al liceo

NEWCASTLE, Okla. – Caleb Freeman continua su una strada miracolosa per il recupero supportato dalle fedeli preghiere di persone in tutto il mondo.

Caleb e suo fratello Clayton Freeman erano in un grave naufragio lo scorso Natale.

Caleb è stato schiacciato da un semi, strappato dalla sua vita di atleta stellare e intrappolato in un corpo che non ha funzionato.

Caleb sopravvisse a malapena. Rimase paralizzato e in coma per settimane.

Il suo cervello era stato scosso nel cranio fino a quando Caleb era praticamente irriconoscibile.

“Dio ha guidato i nostri passi per tutta la strada”, ha detto il padre di Caleb, Jeremy Freeman.

Freeman ha lanciato la Preghiera su Facebook per Caleb in modo che i compagni cristiani potessero pregare per suo figlio.

Il loro hashtag #butGod è diventato un grido di battaglia per una comunità di guerrieri di preghiera in tutto il mondo.

Mentre pregavano Caleb cominciò a guarire.

All’inizio di quest’anno, Ali Meyer di News 4 si è recato a Denver, in Colorado, per documentare il miracoloso recupero di Caleb.

Il giocatore di basket varsity e campione di cross country non ha avuto la forza di stare in piedi da solo.

I sostenitori si sono uniti alle preghiere della famiglia Freeman.

Nove mesi dall’incidente Caleb Freeman sta ora camminando per le sale della Newcastle High School.

“È stato incredibile come letteralmente incredibile”, ha detto Caleb.

Era su una sedia a rotelle un mese fa.

Ma wow sta camminando con un po ‘ di assistenza.

Kyle Crossley aiuta a navigare sale affollate e prendere appunti in classe.

Tuttavia, Caleb sta facendo il lavoro da solo.

Ricorda, non poteva contare qualche mese fa, ma ora Caleb sta studiando materiale di undicesimo grado tra cui algebra 2, storia degli Stati Uniti e biologia.

“Onestamente, sono sorpreso”, ha detto l’insegnante di biologia di Caleb, Joel Stark. “Fa domande stimolanti. Fa il lavoro non è diverso da chiunque altro. Fa la stessa cosa di tutti.”

La piccola città di Newcastle ha accolto Caleb come una vera celebrità.

“Mi sento fiducioso con tutti qui”, ha detto la sorella maggiore di Caleb, Brittany Freeman. “Tutti si sono presi cura di lui così bene e lo hanno amato così bene, e ci hanno incoraggiato così bene.”

Caleb va in classe tutto il giorno.

Ha la terapia la maggior parte dei pomeriggi, e sta facendo qualche discorso motivazionale nei fine settimana.

Egli condivide il suo messaggio di speranza e di fede nella sua chiesa e altri intorno Oklahoma.

“Non mi interessa davvero essere imbarazzato perché penso,’ Importa davvero?'”disse Caleb. “Onestamente, avrei potuto morire quella notte. Ma Dio mi ha tenuto in vita. L’ha fatto.”

L’incredibile viaggio di fede di Caleb ha attirato l’attenzione di un produttore hollywoodiano di recente.

Kevin McAfee vuole produrre un documentario e un lungometraggio sulla miracolosa guarigione di Caleb.

“Vogliamo raccontare la storia in un modo che si connette con i giovani”, ha detto McAfee. “In una generazione vista e suono hanno davvero grandi aspettative.”

McAfee e la sua compagnia non-profit Veritas Mission Films stanno raccogliendo fondi, credendo come Caleb che Dio provvederà.

Il pastore della Hillcrest Baptist Church, John Dickey, introdusse McAfee per la prima volta ai Freeman.

“Quando lo guardano possono vedere che Dio è vivo e attivo e sta ancora compiendo opera su questa terra oggi. Quindi questa è la mia preghiera che la gente sappia che Dio è vivo e li ama e si prende cura di loro e vuole il meglio”, ha detto Dickey.

Fin dall’inizio, i Freeman hanno creduto che Caleb avrebbe fatto un pieno recupero.

” L’altra sera ci ha mandato un sms e ha detto: ‘Ehi, voglio andare al campo di calcio dopo la chiesa, e non ce ne andremo finché non camminerò.'”disse Clayton.

Caleb Freeman vuole correre.

“Più a lungo questa cosa è andata avanti più persone che hanno ottenuto dietro di noi più abbiamo visto Dio ha lavoro nella vita delle persone,” ha detto Jeremy Freeman.

I Freeman credono che Caleb sarà completamente restaurato.

“Alla fine della giornata si tratta davvero di mettere la vostra fede in Dio e fidarsi del suo piano, non importa quale,” ha detto la madre di Caleb Emily Freeman.

Caleb non c’è ancora, ma è stato cambiato, trasformato da un Dio che si diletta nei miracoli che ha trovato terreno fertile sotto i piedi di Caleb.

CLICCA QUI per andare alla pagina delle donazioni #butGod

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.