Confronto tra il test cutaneo alla tubercolina e QuantiFERON Gold con Tubo per il rilevamento di tubercolosi latente in pazienti con artrite reumatoide in una TB endemica popolazione

Abstract

Introduzione: Il derivato proteico purificato (PPD) test cutaneo è l’unico metodo ampiamente utilizzato, che rileva l’infezione tubercolare latente (LTBI) e dipende da una normale funzione delle cellule T. Nell ‘artrite reumatoide (AR) la funzione delle cellule T è alterata, il che può comportare l’ incapacità di sviluppare una reazione adeguata alla PPD. I test di rilascio di interferone gamma (IGRA) sono ora disponibili alternative al test cutaneo alla tubercolina (TST) per rilevare l’LTBI.

Obiettivi: Questo studio ha confrontato QuantiFERON-TB Gold In-Tube (QFT-IT) con il TST per la rilevazione di infezione da tubercolosi latente tra i pazienti con AR in un’area con un’alta prevalenza di tubercolosi (138% 000), dove la vaccinazione BCG è obbligatoria.

Metodi: Uno studio prospettico su pazienti con ricevuto il TST e un IGRA, il QFT-IT, presso Pneumophtysiology Ambulatory, Ospedale clinico “Dr. V Babes”, Timisoara, da luglio 2009 a dicembre 2010.

Risultati: Su 194 pazienti sottoposti a test TST e QFT-IT, 101 (52%) avevano RA. Significativamente meno controlli rispetto ai pazienti con AR hanno avuto risultati positivi di TST (26,7% vs. 65,6%, p <0,001), mentre la percentuale di risultati positivi di QFT-IT è stata comparabile per entrambi i gruppi (44,5% vs. 59,1%, p 0,054). Risultati indeterminati di QFT-IT sono stati trovati in due pazienti con RA (1,9%). QFT-Ha una sensibilità 2 volte maggiore rispetto alla TST, ma i risultati positivi di QFT nei pazienti con AR più anziani rispetto ai controlli sono stati ridotti (40% vs 71%).

Conclusione: In una popolazione endemica della TBC, il test QFT-IT sembrava essere un test più accurato per la rilevazione di LTBI nei pazienti con AR rispetto al TST e potrebbe potenzialmente migliorare il targeting della terapia profilattica prima del trattamento con agenti anti-TNF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.