Come praticare le tue abilità fotografiche diventando creativo in cucina

Ti capita mai di rimanere intrappolato nella frenesia del marketing? La mancanza di attrezzature professionali o di soggetti fantasiosi ti impedisce di migliorare la tua fotografia? È facile trovare scuse, ma è meglio essere creativi.

Continua a leggere per vedere che non hai bisogno di andare oltre la tua cucina per esercitarti e migliorare le tue abilità fotografiche. In questo articolo, ti mostrerò alcuni suggerimenti e trucchi per migliorare le tue riprese e l’illuminazione usando le cose che trovi in cucina.

Impostazioni di esposizione: f / 22, 1/60, ISO 4000, lunghezza focale 55 m.

Le conoscenze di base necessarie per comprendere e padroneggiare la fotografia sono l’esposizione. Questo si riferisce a trovare la giusta quantità di luce per la tua fotografia. Ci sono tre variabili che è necessario prendere in considerazione quando si effettua una fotografia. Sono noti come triangolo di esposizione in quanto sono sempre collegati; sono l’apertura, la velocità dell’otturatore e l’ISO.

Poiché sono collegati, quando si regola una gamba del triangolo si deve compensare con una delle altre. Detto questo, puoi anche fare gli esercizi che ti sto proponendo anche se non hai ancora familiarità con le riprese in modalità manuale.

Apertura e Profondità di campo

Come dicevo, la corretta esposizione dipende da tre fattori correlati, ho intenzione di iniziare con apertura, ma tenere a mente che qualunque cosa si sposta qui è necessario compensare ugualmente con uno degli altri.

Se non sei ancora sicuro di farlo manualmente, puoi impostare la fotocamera in modalità Priorità diaframma (A o Av) e in questo modo la fotocamera deciderà le impostazioni corrette per adattarsi all’apertura desiderata.

Apertura si riferisce ad un foro nel vostro obiettivo attraverso il quale i raggi di luce si uniscono e passano verso il sensore. Ovviamente, più grande è il buco più luce entra e viceversa.

Tuttavia, ha anche un impatto sulla profondità di campo, quindi è necessario imparare e praticare come controllarlo.

immagine a Sinistra: f/2.8, 1/2500th, ISO 1600, 55mm
immagine a Destra: f/11, 1/125th, ISO 1600, 55mm.

Quando si chiude il diaframma, il numero f va (come f/16, f/11), che si traduce in una maggiore profondità di campo. Come puoi vedere negli esempi.

Immagine a sinistra: f/2.8, 1/1000th, ISO 1600, 55mm.
Destra: f / 11, 1 / 60th, ISO 1600, 55mm.

Ricorda che la distanza tra la fotocamera e il soggetto e la lunghezza focale influiscono anche sulla profondità di campo, quindi prova diverse impostazioni e continua a praticare.

Esposizione: f / 2.8, 1 / 250th, ISO 1600, 55mm.

Esercizio per praticare

Prova a scattare oggetti diversi nella tua cucina usando diverse impostazioni di apertura. Guarda come appare f / 2.8 o spalancata, rispetto all’utilizzo di una più piccola apertura di f / 11 o f / 16. Potrebbe essere necessario un treppiede per mantenere ferma la fotocamera.

Shooter Velocità e movimento

Un altro fattore è la velocità dell’otturatore. Come indica il nome, è la velocità con cui l’otturatore si apre e si chiude quando si scatta la fotografia. Questo è più semplice da capire rispetto all’apertura. Più tempo l’otturatore rimane aperto, più traiettoria dall’oggetto in movimento verrà catturato con conseguente sfocatura. Il più veloce si imposta la velocità dell’otturatore, l’oggetto in movimento sarà più nitida come apparirà congelato.

A sinistra: f/11, 1/640th, ISO 5000, 50mm.
A destra: f / 11, 1 / 80th, ISO 400, 50mm.

Se non sei sicuro di scattare in modalità manuale, puoi impostare la fotocamera sulla Priorità dell’otturatore (Tv o S). In questo modo la fotocamera deciderà le impostazioni corrette per adattarsi alla velocità dell’otturatore di vostra scelta.

Esposizione: f/8, 1 / 125th, ISO 1600, 50mm.

Esercizio per praticare

Prova a trovare alcuni oggetti in movimento nella tua cucina; acqua che scorre fuori dal rubinetto, chiedi a un amico di versare un liquido in una tazza per te, un ventilatore che soffia, ecc. Spara a tutti i tipi di tempi di posa diversi e vedere che cosa sembra a 1/30 contro 1/2000. Ricordarsi di stabilizzare la fotocamera quando si utilizza una velocità dell’otturatore inferiore alla lunghezza focale per mantenere la nitidezza.

Gli ultimi esercizi riguardano il controllo dell’immagine risultante con la luce con cui devi lavorare, ma il passo successivo per aumentare di livello la tua fotografia riguarda la manipolazione della luce. Questa è l’idea per le prossime attività.

Qualità della luce: Hard versus soft

A seconda della distanza e delle dimensioni della sorgente luminosa, così come il tipo di lampadina o accessori (modificatori di luce) che si utilizza con esso si può avere luce dura o morbida nella scena.

La luce dura viene creata ad esempio dalla luce solare diretta. O se stai parlando di luce artificiale si riferisce a piccole lampadine senza modificatori di luce che sono posizionati più lontano dal soggetto. Si traduce in ombre scure con bordi chiaramente definiti e colori contrastati. Non è necessariamente lusinghiero per i ritratti, ma nelle scene di natura morta, può creare uno stato d’animo molto speciale.

Esposizione: f / 8, 1 / 30th, ISO 400, 50mm. Notare le ombre dure e ben definite degli utensili da cucina qui. Questa è illuminazione difficile.

La luce soffusa è quindi l’opposto. Proietta ombre diffuse che svaniscono gradualmente invece di avere un bordo definito. Quando si lavora con la luce naturale questo è ciò che si ottiene in una giornata nuvolosa perché le nuvole funzionano come un diffusore gigante.

Tuttavia, quando si lavora con la luce artificiale ci sono molti modi diversi per ammorbidirla. È possibile spostare la luce più vicino al soggetto o utilizzare una fonte di luce più grande (o modificatore). Ma parlando di hack che puoi fare nella tua cucina, puoi semplicemente mettere un foglio di carta da forno (noto anche come carta da forno) davanti alla tua luce come ho fatto qui per diffondere la luce (diffonderla) e renderla più morbida.

Esposizione: f / 8, 1 / 15th, ISO 400, 50mm. Notare la mancanza di ombre ben definite qui, questa è un’illuminazione morbida.

Esercizio da praticare

Scegli un soggetto nella tua cucina e fotografalo usando sia la luce dura che quella morbida. La luce della finestra attraverso le tende o che non è luce solare diretta è una buona fonte per luce morbida. Una torcia elettrica o lampadina nuda può fare per una fonte di luce dura-provare entrambi.

Stile di illuminazione – chiave alta

Mentre su questo argomento, c’è un particolare stile di illuminazione con luce soffusa chiamato chiave alta. Queste sono immagini con colori per lo più chiari e bianco con ombre morbide o senza nell’immagine. Puoi anche sovraesporre un po ‘ lo sfondo bianco per migliorare l’effetto.

Un trucco veloce dalla vostra cucina per ottenere questo look è quello di utilizzare la luce dalla cappa sopra la stufa. La maggior parte delle stufe ne ha una e di solito dà una luce delicata diffusa. Trovo questo molto utile per fare immagini ad alta chiave:

Esposizione: f / 22, 1 / 125th, ISO 100, 167mm.

Prova a creare un look high key a casa con oggetti nella tua cucina.

Riflessione

Un altro modo di diffondere la luce è usando i riflettori, tuttavia, possono anche servire ad altri scopi. In questo caso, stavo usando la luce naturale proveniente dalla finestra proveniente da dietro la bottiglia e ho posizionato un tagliere come sfondo nero, questo fa risaltare i contorni degli oggetti di vetro.

Il problema era che la calce non stava ottenendo molta luce e questo appiattiva l’intera immagine. Utilizzando un vassoio di cottura in alluminio BBQ-forno ho rimbalzato la luce nella parte anteriore della calce e ha dato il risultato finale che sottile, ma necessario pugno. Guarda questo prima e dopo.

A sinistra: f/8, 1/30th, ISO 400, 50mm.
A destra: f / 8, 1 / 30th, ISO 400, 50mm.

Provalo a casa

Quindi prova alcuni di questi nella tua cucina e vedi cosa puoi imparare giocando e praticando.

Come puoi vedere non hai bisogno di attrezzature professionali o persino di abilità culinarie, devi solo essere creativo! Questi sono solo alcuni esempi di ciò che si può fare, ma si può anche lavorare sulla vostra composizione, ritaglio, colori, contrasto e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.