Che cosa è una quantità di decollo in costruzione?

Impara il metodo migliore per produrre un decollo di quantità accurato

Secondo il Dizionario dei termini di costruzione, un decollo di quantità di costruzione, in teoria, è “la stima delle quantità per un contratto da piani e disegni che vengono poi registrati nella fattura delle quantità” (305). In pratica, tuttavia, un decollo di quantità di costruzione è un termine comunemente usato nell’industria per descrivere una delle sue funzioni più essenziali: il processo mediante il quale uno stimatore dei costi rivede una serie di piani durante la precostruzione al fine di” decollare ” misure da questi piani per prevedere i costi di costruzione. Il termine decollo in realtà si è evoluto dalla frase “decollato”, che si traduce vagamente in “misurato.”Solo togliendo le informazioni” off ” documenti possono stimatori convertire le informazioni da disegni in un elenco di elementi con quantità che possono essere misurati. Durante l’esecuzione di un decollo di quantità, gli stimatori” decollano ” le informazioni dai documenti contrattuali comuni: compresi disegni architettonici, disegni di ingegneria strutturale, disegni idraulici, disegni di reticolazione e drenaggio dell’acqua del sito, disegni elettrici e disegni HVAC.

Nonostante il fatto che i decolli di quantità siano così comuni nel settore, c’è ancora una certa confusione su ciò che il processo comporta. Ad esempio, molti presumono che un decollo quantitativo si riferisca solo alla stima dei materiali o che il processo consista semplicemente nella revisione di un insieme di piani di progetto e quindi nella quantificazione delle informazioni sui materiali fisici che l’architetto, l’ingegnere o il disegnatore specifica per costruire il progetto. Ma un decollo di quantità non è in realtà il processo di stima diretta dei materiali. Infatti, secondo l’esperto David Pratt, nella sua analisi dettagliata del termine nei fondamenti della stima della costruzione, un decollo di quantità è in realtà il processo di misurazione del lavoro di un progetto sotto forma di una serie di elementi di lavoro quantificati, che include sia il lavoro che i materiali. Di nuovo, il lavoro, non i materiali.

La confusione riguardo al decollo di quantità deriva dal fatto che i decolli sono spesso indicati nel settore con molti nomi, e questi nomi sono usati in modo intercambiabile anche se possono riferirsi a cose diverse:

  • di Decollo o di decollo
  • Quantità
  • Materiali di decollo
  • Costruzione di decollo
  • Materiale stima
  • Materiale conta
  • Quantity surveying

Per esempio, anche se i materiali di decollo e la quantità di decollo sono più spesso trattati nell’industria come identici processi, sono in realtà due diversi processi che devono essere distinti l’uno dall’altro.

3 Differenze tra i Materiali di Decollo e la Quantità di Decollo

materiali di decollo, utilizzato per calcolare la quantità di materiale che deve essere acquistato per costruire un particolare elemento di un progetto, si differenzia da una quantità di decollo per una stima dei costi in tre sostanziali modi:

  1. Nella stima dei costi di quantità decolli, le misurazioni vengono effettuate “al netto ” in atto”, mentre i materiali decolli misura lorda di quantità.
  2. Un decollo dei materiali raramente include informazioni sufficienti per i prezzi effettivi. Ad esempio,” 100 metri cubi di calcestruzzo 3000 psi ” possono essere adeguati per un decollo di materiali, ma le informazioni su ciò per cui il calcestruzzo deve essere utilizzato sono richieste in un decollo di stima dei costi.
  3. Molti elementi di lavoro misurati in un decollo di quantità non coinvolgono affatto materiali. Un buon esempio è “Troweling a mano”, che ha solo un prezzo del lavoro associato ad esso. In questo caso, ciò che deve essere misurato è l’area del piano di calcestruzzo che deve essere cazzuola. Non c’è materiale associato ad esso e quindi da considerare quando si crea il decollo.

Per questi motivi, quando ci riferiamo a “decollo” in questa guida, ci riferiremo specificamente al processo di decollo quantitativo, che misura il lavoro di un progetto come una serie di elementi quantificati.

Ancora più importante, un decollo di quantità non è un’attività isolata, ma è solo il primo dei sei passaggi necessari per completare una stima dettagliata e accurata dei costi del progetto:

  • Fase 1: Quantità di decollo – il lavoro che deve essere eseguito da un appaltatore è misurato in conformità con le regole standard di misurazione
  • Fase 2: Recap quantità–quantità di lavoro “preso il volo” ordinamento e l’elenco di rispettare il CSI MasterFormat o altri standard per facilitare il processo di pricing
  • Step 3: Riassunto prezzi–i prezzi per il lavoro richiesto, attrezzature e materiali sono iscritte contro i quantitativi per determinare il costo stimato per gli appaltatori di lavoro
  • Passo 4: Subappaltatori lavoro prezzi–i prezzi sono ottenuti dai concorrenti fornitori che preventivo per realizzare il lavoro dei loro mestieri;
  • Passo 5: Spese generali prezzi – i costi delle spese generali previste del progetto vengono calcolati e aggiunti alla stima
  • Fase 6: Stima di sintesi–tutti i prezzi di stima sono riassunti

La mappa di stima il metodo di cui sopra è molto più probabile per produrre un prezzo che accuratamente le previsioni dei costi effettivi di costruzione di un progetto di costruzione di una quantità di decollo, ma la quantità di decollo fornisce le basi necessarie per un lavoro preciso di valutazione e di questa precisione può essere raggiunto solo se il proprietario del progetto prevede uno stimatore con un determinato ambito di attività in forma di disegni e specifiche.

Come fare un decollo di quantità

Come abbiamo già notato, una stima dettagliata inizia con un decollo di quantità. Per preparare il decollo, uno stimatore deve suddividere il progetto mostrato sui disegni e descritto nelle specifiche in attività predefinite o elementi di lavoro che corrispondono alle operazioni che l’appaltatore eseguirà per completare il lavoro del progetto.

Il processo di decollo di base è il seguente:

  1. Definire l’ambito di decollo: uno stimatore deve rispondere accuratamente alla domanda ” Cosa deve essere tolto o misurato?”con piani di studio e specifiche. Se alcuni dettagli non sono chiari, lo stimatore dovrebbe essere l’architetto o il proprietario piuttosto che valutare o fare ipotesi.
  2. Misura ogni elemento: una volta compreso l’ambito del decollo, lo stimatore dovrebbe utilizzare le dimensioni specificate nei piani e nelle specifiche per misurare ogni elemento senza disegni di ridimensionamento, a meno che non sia necessario. Gli stimatori non dovrebbero fare affidamento su dimensioni scalate perché le dimensioni vengono spesso modificate nelle fasi di progettazione e questo spesso si traduce in disegni fuori scala.
  3. Quantità record: Uno stimatore fa quindi riferimenti dettagliati su quale foglio sono stati trovati gli elementi e dove esistono nell’edificio o nella struttura. Infine, lo stimatore registra le quantità includendo il numero di disegno, il numero di dettaglio e il riferimento alla griglia in un elenco.

Tuttavia, per i progetti più grandi, è necessaria una strategia più completa per gestire l’enorme volume di elementi da misurare e contare. In questi casi, uno stimatore dovrebbe dividere il progetto in parti più piccole e gestibili e quindi considerare una parte del progetto alla volta. Il modo in cui uno stimatore sceglie di suddividere un progetto in pezzi gestibili dipende dal tipo di progetto. I progetti High rise, ad esempio, sono più facilmente suddivisi in piani o gruppi di piani. Alcuni progetti possono essere suddivisi in zone, fasi o anche edifici separati.

Una volta che il progetto è diviso in parti, ogni parte viene poi ulteriormente divisa in quelli che vengono chiamati “assembly”, che sono semplicemente componenti del lavoro che possono essere considerati separatamente dagli altri aspetti del progetto. Lo stimatore misurerà ogni aspetto di un determinato assembly e quindi passerà all’assembly successivo. Usiamo un muro perimetrale come esempio. Lo stimatore decollerà tutti gli elementi associati a un particolare assemblaggio prima di passare a quello successivo: (1) il muro di cemento, (2) le forme sul lato del muro, (3) le forme alle aperture e ai blocchi nel muro, (4) la finitura sfregata sul calcestruzzo a vista del muro e (5) l’acciaio di rinforzo del muro. La misurazione mediante assemblaggio evita inutili ripetizioni e velocizza il processo perché non si perde tempo a rivalutare il componente, ripetere le dimensioni ed eventualmente ricalcolare più volte queste stesse dimensioni.

Molti stimatori dei costi mantengono anche un catalogo di articoli standard che rappresentano attività che si incontreranno su una grande varietà di progetti, ma non è raro dover assumere una nuova categoria di lavoro unica per un particolare progetto. Il catalogo degli elementi di lavoro standard viene spesso utilizzato come lista di controllo durante il processo di decollo, in particolare dagli stimatori junior per garantire che tutte le categorie generali di lavoro siano state prese in considerazione nella stima.

Una volta compreso l’ambito del progetto e suddiviso in assembly più piccoli, lo stimatore dei costi è pronto per misurare i singoli elementi di lavoro. Ogni elemento in un decollo di quantità di costruzione viene misurato in base a un insieme di regole con l’obiettivo di produrre un elenco di elementi di lavoro e le loro quantità associate in un formato con cui gli stimatori hanno familiarità. Poiché viene utilizzato un formato standard, gli stimatori sono in grado di rivedere e valutare facilmente il lavoro e quindi valutarlo di conseguenza. Questi requisiti di misurazione equivalgono collettivamente a un metodo di misurazione uniforme che può essere condiviso dagli stimatori ed è prudente che gli stimatori aderiscano al metodo di misurazione perché le informazioni sui prezzi possono essere condivise solo se si riferiscono al lavoro misurato con lo stesso metodo.

Per ottenere una maggiore efficienza e precisione, vari tipi di fogli fissi e di lavoro vengono utilizzati dagli stimatori per procedure specifiche di decollo e stima. Si consiglia agli estimatori dei costi di utilizzare fogli di lavoro separati per il decollo e la parte di riepilogo della stima dei costi per rendere i prezzi più efficienti.

Esempio: Foglio di lavoro per il decollo della quantità di vernice

Cosa viene misurato in un decollo della quantità e come viene misurato?

In Nord America, gli stimatori utilizzano due sistemi di misura: il sistema inglese e il sistema metrico ed entrambi hanno il proprio set di unità. Generalmente, gli elementi di lavoro sono misurati nelle unità più appropriate al tipo di lavoro coinvolto e questo approccio si riflette nelle regole di misurazione adottate dallo stimatore o dal dipartimento. Tubo e legname, come due esempi, sono solitamente misurati dall’unità di lunghezza. Tuttavia, il calcestruzzo e l’asfalto saranno probabilmente misurati in volume. Un esempio di regole di misurazione può essere dimostrato con la dimensione della lunghezza: la quantità misurata è la lunghezza dell’oggetto in piedi e il valore finale è scritto come piedi lineari (lin. piede.)

Esempio di tubo misurato per lunghezza: 6 ” Dia. Tubo di scarico ABS = 300 lin. Piede. (91 m)

Quantità gli articoli di decollo sono composti da dimensioni e descrizioni. Sebbene ci siano 5 categorie di base di unità quando si prepara una stima dettagliata, gli elementi di decollo vengono sempre registrati in termini di tre unità di misura: lunghezza, larghezza e altezza. Inoltre, ogni descrizione per un elemento di lavoro in un decollo di quantità deve essere sufficientemente dettagliata per lo stimatore per valutare il lavoro.

Per garantire obiettività e precisione, tutto il lavoro nel decollo della quantità viene misurato in “net in place”, il che significa che le quantità vengono calcolate utilizzando le dimensioni sui disegni senza aggiustamenti effettuati per rifiuti e altri fattori. Questo è importante, poiché molte fonti che spiegano come fare i decolli di quantità spesso dicono agli stimatori di apportare modifiche ai rifiuti, il che è un consiglio scadente e alla fine ridurrà la precisione del decollo.

Infine, il processo di decollo è solitamente organizzato per seguire la sequenza di costruzione che spesso rispecchia i disegni del contratto d’ordine e le specifiche sono solitamente presentate. Tuttavia, occasionalmente uno stimatore devierà da questa sequenza e misurerà il calcestruzzo prima dei requisiti di sterro o dello scavo prima perché è così che sono stati presentati i disegni.

Cosa non viene misurato?

Se uno stimatore dei costi vuole evitare errori, è anche importante sapere cosa non dovrebbe essere misurato in un decollo di quantità di costruzione. Quando si descrive un elemento di lavoro in un decollo di quantità, lo stimatore non deve menzionare o misurare singolarmente nessuno dei seguenti elementi perché verranno gestiti in seguito durante la fase di pricing degli elementi di decollo:

di Trasporto o di qualsiasi altro costo associato con la consegna dei materiali coinvolti Lappatura, il taglio di rifiuti o di materiali
Scarico di materiali Stripping cassaforma
di Sollevamento requisiti Modulo di Olio
Il lavoro di impostazione, montaggio, o di fissaggio in posizione Ruvida hardware
Ponteggi

3 Primaria Decollo Metodi: Servizio manuale, digitale e di stima

Tradizionalmente, tutti i decolli sono stati eseguiti manualmente. Tuttavia, negli ultimi 10 anni la stima dei costi è cambiata rapidamente con l’introduzione di nuove tecnologie. Sebbene la tecnologia abbia aumentato la velocità e la precisione di produrre un decollo di quantità, i decolli creati tramite l’uso di software per computer o altre tecnologie richiedono ancora operatori e interpreti umani non diversamente dai decolli prodotti manualmente. Mentre l’ipotesi è sempre stata che ci sono solo due metodi per lo sviluppo di un decollo di quantità, l’avvento dell’intelligenza artificiale ha sfidato tale ipotesi, consentendo un nuovo metodo di produzione di decolli che aumenta la velocità e la precisione sfruttando anche intuizioni indispensabili da stimatori addestrati con anni di esperienza. Inoltre, non vi è alcun motivo per cui uno stimatore non possa utilizzare più di uno di questi metodi per una singola stima del progetto. Infatti, molti stimatori che creano decolli digitali spesso preparano decolli di carta prima di entrare dimensioni in un computer.

Qui descriviamo brevemente tre metodi principali per la creazione di una quantità di decollo: manuale, digitale, e la stima di servizio:

Metodo 1: Manuale

Quando un costo di costruzione stimatore prepara una quantità di decollo senza l’utilizzo di decollo software o stima dei costi del software, quindi sono utilizzando il metodo manuale, anche se si utilizza un foglio di calcolo di excel, word processor, o altri software in qualche momento durante il processo. Come abbiamo già notato, il processo manuale al suo livello più elementare comporta la revisione dello scopo del lavoro tramite disegni contrattuali, la lettura dei piani e delle specifiche e quindi l’acquisizione di misurazioni accurate da tali documenti per determinare il tipo e la quantità di lavoro necessari per costruire una struttura. In particolare, lo stimatore esaminerà ogni foglio dei disegni, calcolerà la quantità di materiale e registrerà la quantità e l’unità di misura sulla voce appropriata della stima. Per questi motivi, lo stimatore deve essere in grado di leggere i piani e le specifiche del progetto ed essere abile nel calcolo di equazioni matematiche complesse. Lo stimatore dei costi deve anche avere una buona attenzione ai dettagli per garantire che nulla venga perso in modo che la stima sia il più accurata possibile.

Ci sono aspetti negativi evidenti nella preparazione manuale di un decollo di quantità, che includono un tempo di ritardo quando si procurano i piani fisici per avviare il processo di decollo, il tempo sprecato quando si devono inserire manualmente le misurazioni su un foglio di lavoro cartaceo o un programma software e infine una precisione ridotta.

Metodo 2: Digitale

Digitalizzatori: I digitalizzatori sono dispositivi elettronici che consentono all’utente di prendere misure dai disegni e inserire i dati direttamente in un programma software. Gli estimatori di costruzione impiegano due tipi primari di digitalizzatori: sonic e tablet. Entrambi i dispositivi utilizzano un puntatore o un cursore per individuare punti e linee. Con un digitalizzatore sonico, il dispositivo emette un codice sonoro per il cursore che viene poi identificato da due ricevitori, che possono calcolare con precisione la posizione del cursore. Con un digitalizzatore sonic, quasi ogni disegno può essere scansionato indipendentemente dalle sue dimensioni o dalla fonte su cui è posizionato. Al contrario, con i digitalizzatori di tablet, i disegni fisici devono essere disposti sopra una tavoletta elettronica, che analizza il documento e identifica la posizione esatta del cursore. Una volta che le informazioni vengono catturate dal digitalizzatore, è disponibile per l’elaborazione da un sofisticato software di stima, che può calcolare rapidamente le misurazioni. In alcuni casi, i sistemi di stima possono essere azionati direttamente dal digitalizzatore, eliminando l’immissione della tastiera.

Uno svantaggio di un digitalizzatore tablet è che a causa delle enormi dimensioni dei disegni necessari per essere scansionati, uno stimatore dei costi potrebbe dover utilizzare un tablet grande come 42″ per 60″ per garantire che tutte le informazioni di disegno siano accessibili contemporaneamente. Un altro inconveniente per entrambi i digitalizzatori è che l’accuratezza del decollo della quantità finale dipende direttamente dall’accuratezza dei disegni forniti.

Tecnologia di decollo su schermo: simile ai digitalizzatori, la tecnologia di decollo su schermo digitalizza piani e disegni. La principale differenza con la tecnologia di decollo su schermo è che consente allo stimatore dei costi di misurare le quantità direttamente dai disegni memorizzati digitalmente, eliminando così la necessità di stampe cartacee dei piani. I disegni digitalizzati possono essere memorizzati in molti formati ampiamente accessibili, tra cui BMP, JPG, DWG, DXE, PDF, PIC e TIF. Simile ai digitalizzatori sonic e tablet, la tecnologia di decollo su schermo può anche essere integrata con il software di stima per una maggiore efficienza.

La tecnologia di decollo su schermo offre molti vantaggi, tra cui risparmi sui costi derivanti dall’eliminazione della stampa e risparmi di tempo eliminando l’immissione manuale delle dimensioni di decollo. Tuttavia, un costo della tecnologia di decollo su schermo è che i disegni dovranno essere scalati con precisione per garantire che il decollo della quantità finale sia accurato.

Software di decollo: Il software di decollo consente agli stimatori di creare decolli completamente digitali. Il software di decollo di costruzione consente semplicemente allo stimatore di automatizzare molti dei processi che richiedono tempo del processo di decollo della quantità, tra cui la generazione di materiali, l’esecuzione di calcoli e la razionalizzazione dei prezzi.

Tuttavia, a differenza dei servizi di stima dei costi esaminati di seguito, il software di decollo può essere costoso e anche dispendioso in termini di tempo per imparare e padroneggiare.

Metodo 3: AI-Powered Cost Estimating Services

Il terzo e più recente metodo per lo sviluppo di un decollo di quantità è enhanced cost estimating services, che combina la potenza dell’intelligenza artificiale con stimatori esperti per fornire i vantaggi di entrambi i metodi manuali e digitali per i decolli.

Mentre ci sono alcune aziende che offrono servizi di stima dei costi, solo una società utilizza l’apprendimento automatico per rivoluzionare radicalmente il modo in cui vengono effettuati i decolli di quantità: 1build. 1build è di gran lunga il miglior servizio di decollo perché utilizza l’intelligenza artificiale di nuova generazione e l’apprendimento profondo per migliorare i dettagli e l’accuratezza dei decolli di quantità. Con questo approccio rivoluzionario, un costruttore semplicemente sottoscrive il servizio, carica piani, e quindi riceve una quantità dettagliata decollo o stima dei costi.

Una volta caricati i piani, gli stimatori con decenni di esperienza sul campo in ogni settore delle costruzioni esaminano i piani e sfruttano complessi algoritmi AI per contare e misurare con precisione gli elementi di decollo. Il risultato è che il decollo della quantità di costruzione viene consegnato in una frazione del tempo necessario per produrre manualmente o digitalmente e con maggiore precisione. Con i servizi di stima dei costi basati sull’IA, puoi risparmiare tempo, eliminare i mal di testa e aumentare le tue possibilità di vincere le offerte.
Per saperne di più su come i servizi di stima dei costi avanzati possono aiutarti con il tuo prossimo decollo di quantità, iscriviti oggi stesso a una demo gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.