5 Esempi reali di fiabe che diventano realtà

Truth to Tales

Illustrazione di sirenetta. (Immagine di credito: Progetto Gutenberg)

Storie di magia e mostri, bei principi e donzelle in difficoltà: le fiabe catturano l’immaginazione dei bambini di tutto il mondo, aprendo le loro menti alle più selvagge possibilità. Per gli adulti, tuttavia, la maggior parte delle fiabe sembra troppo irrealistica per contenere un granello di verità. Ma forse non dovrebbe essere così.

Guardare le fiabe attraverso la lente della scienza rivela che alcune storie non sono così inverosimili come inizialmente sembrano essere. Qui ci sono cinque esempi di vita reale di fiabe che si avvera.

Cappuccetto Rosso

‘Cappuccetto Rosso’ è una fiaba su una ragazza con un mantello e un cappuccio (o un berretto nella versione dei Fratelli Grimm) e un grosso lupo cattivo. (Credito immagine: Gustave Doré, Pubblico dominio)

Il mondo delle fiabe mette in mostra diversi esempi di creature simili a lupi mannari, come la bestia di “La bella e la bestia” o il lupo in alcune interpretazioni di “Cappuccetto Rosso”.”Ma questi temibili uomini-lupo potrebbero essere stati solo sfortunati vittime di una sorprendente condizione medica.

L’ipertricosi, nota colloquialmente come “sindrome del lupo mannaro”, è definita da una quantità eccessiva di capelli, su tutto il corpo o solo in alcune aree. A volte una persona nasce pelosa perché una rara mutazione genetica; altre volte, una persona acquisisce ipertricosi più tardi nella vita come effetto collaterale di alcuni farmaci e sostanze chimiche, o anche alcuni tumori.

Il primo caso riportato di sindrome da lupo mannaro risale al 1600 — Petrus Gonzales delle Isole Canarie, insieme alle sue due figlie, figlio e nipote, aveva la condizione. E nel 19 ° secolo, le persone con ipertricosi, come Jo-Jo il ragazzo dalla faccia di cane, Lionel l’uomo dalla faccia di leone e la donna barbuta, divennero graffette di circhi da baraccone da osservare piuttosto che da temere.

Pinocchio

(Credito immagine: Pinocchio immagine via )

Originariamente scolpito in legno, Pinocchio divenne un vero ragazzo con l’aiuto della magia. Nel dramma fiabesco della ABC “C’era una volta”, vediamo accadere il contrario: Pinocchio, ora un uomo adulto nel mondo reale senza magia, inizia a tornare in legno.

Questo evento, ovviamente, è una sciocchezza — cioè, a meno che Pinocchio non avesse Epidermodisplasia verruciforme, una rara malattia genetica della pelle caratterizzata da un alto rischio di carcinoma cutaneo. La deficienza immunitaria può lasciare le persone altamente suscettibili a vari tipi di papillomavirus umano, compresi quelli che causano verruche dure e barklike.

Nel 2008, l’indonesiano Dede Koswara ha sbalordito il mondo con le escrescenze a forma di corteccia che germogliavano dalle sue mani e dai suoi piedi. La sua afflizione, i medici hanno determinato, è stata causata da una combinazione di epidermodisplasia verruciforme e il virus HPV-2. Il virus ha dirottato le cellule della pelle di Koswara, inducendole a produrre una quantità elevata di cheratina, la proteina fibrosa responsabile di capelli, zoccoli e corna. Con il sistema immunitario indebolito di Koswara, le verruche di cheratina sono cresciute fuori controllo, formando le crescite dense e nodose che gli sono valse il soprannome, “Treeman.”

biancaneve

(Immagine di credito: Landsbókasafn Íslands | Wikimedia)

In biancaneve,” la principessa morde una mela e cade in un cadaverico coma, solo per essere svegliato da vero bacio d’amore (nelle versioni successive del racconto). C’è una semplice spiegazione per il sonno di Biancaneve: i batteri.

Listeria monocytogenesis un batterio a forma di bastoncello che risiede in una varietà di alimenti, comprese le mele. “Provoca meningite e spesso abbastanza confusione e stupore fino al punto di coma”, ha detto a LiveScience in una e-mail il dottor George Thompson, assistente professore di medicina presso l’Università della California, Davis.

Potrebbe, tuttavia, prendere un po ‘ più di un bacio per risvegliare qualcuno da un coma indotto dalla meningite, a meno che quel bacio non sia in qualche modo intriso di una forte dose di antibiotici.

Ma forse il bacio del vero amore può davvero fare il trucco. Nel 2009, una donna in Inghilterra ha subito un attacco di cuore ed è caduta in coma. Ha cominciato a mescolare due settimane più tardi solo quando il marito la pregò per un bacio-a quanto pare obbligato girando la testa e puckering up, secondo il Daily Mail.

Mago di Oz

Ancora di Judy Garland, Ray Bolger e Jack Haley in Il Mago di Oz (Immagine di credito: © 1939 Warner Home Video.)

La strega malvagia dell’Occidente è una potente maga nelle storie del Mago di Oz, che ha una strana e fatale debolezza: l’acqua, che fa sciogliere il suo corpo. È difficile immaginare che l’acqua abbia questo effetto su qualsiasi persona in carne e ossa, ma questo non vuol dire che H2O sia sempre benigno. Basta chiedere a qualcuno afflitto da orticaria aquagenica.

L’orticaria aquagenica è una malattia rara che provoca la rottura della pelle in orticaria bianca o rossa pruriginosa e dolorosa pochi minuti dopo il contatto diretto con acqua di qualsiasi temperatura (in alcuni casi, questo può includere il sudore e le lacrime di una persona). Secondo uno studio pubblicato lo scorso anno sulla rivista Annals of Dermatology, meno di 100 casi di orticaria aquagenica sono stati registrati nella letteratura scientifica da quando la condizione è stata descritta per la prima volta nel 1964.

Se la Strega Cattiva ha orticaria aquagenica, gettando acqua su di lei non la ucciderebbe, ma il dolore improvviso e lo shock possono essere sufficienti per suscitare il suo grido ben noto: “Mi sto sciogliendo! Fusione! Oh, che mondo! Che mondo!”

Lo specchio magico

(Credito immagine: Landsbókasafn Íslands / Wikimedia)

Lo Specchio Magico vanta abilità notevoli, che variano a seconda del racconto. In” Biancaneve”, lo specchio è un fornitore di conoscenza, rispondendo a qualsiasi domanda nel modo più veritiero possibile (anche se l’unica domanda a cui la Regina vana si preoccupa di chiedere è: “Chi è la più bella di tutte?”). In” Lo specchio magico ” di Aleksandr Afanas’ev, la controparte russa dei fratelli Grimm, l’oggetto incantato aveva un’abilità simile e poteva anche mostrarti immagini in tempo reale di qualsiasi luogo desiderassi.

La tecnologia ci ha dato il nostro piccolo specchio magico: Siri, l’assistente personale truccato dell’iPhone. Se richiesto, Siri, che trae le sue conoscenze accedendo a Internet, ti dirà chi è il più bello di tutti (tu, nella maggior parte dei casi), ti mostrerà immagini di luoghi, persone o cose, o proverà a rispondere a qualsiasi altra domanda tu ponga.

Alcuni sviluppatori stanno ora cercando di trasformare grandi specchi in hub di informazioni. Il New York Times R&D Lab, ad esempio, sta lavorando a uno schermo riflettente “magic mirror” che ti consente di sfogliare articoli e video di notizie del NYT, nonché pianificare eventi nel tuo calendario personale, fare acquisti online e scambiare messaggi con altri specchi magici nella tua famiglia.

Notizie recenti

{{ Nome articolo }}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.